Sagliocco, Raffaele (2006) Studio clinico istologico sugli incrementi dei settori posteriori dei mascellari superiori mediante metodica del sinus lift con impiego di carbonato di calcio aragonitico. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Tesi_di_dottorato_Sagliocco_Raffaele.pdf

Download (1MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Studio clinico istologico sugli incrementi dei settori posteriori dei mascellari superiori mediante metodica del sinus lift con impiego di carbonato di calcio aragonitico
Autori:
AutoreEmail
Sagliocco, Raffaele[non definito]
Data: 2006
Tipo di data: Pubblicazione
Numero di pagine: 49
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Odontostomatologia e chirurgia maxillo-facciale
Dottorato: Scienze odontostomatologiche
Ciclo di dottorato: 17
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Rengo, Sandro[non definito]
Tutor:
nomeemail
Rengo, Sandro[non definito]
Data: 2006
Numero di pagine: 49
Parole chiave: Atrofia mascellare, Sinus lift, Carbonato di calcio aragonitico
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/29 - Chirurgia maxillofacciale
Depositato il: 31 Lug 2008
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:24
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/1056
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/1056

Abstract

Il sinus lift è sicuramente la metodica più utilizzata per ottenere un incremento osseo verticale nei settori laterali posteriori dei mascellari superiori edentuli. I materiali da innesto utilizzati per ottenere tale incremento sono: l’osso autologo (considerato il gold standard ) l’osso omologo, l’osso eterologo, i biomateriali. La ricerca di un sostituto ideale dell’osso autologo è continua. Molti sostituti osteoconduttivi dell’osso sono oggi disponibili. Tra questi noi abbiamo utilizzato il corallo madreporico ( estratto di corallo marino ad alto contenuto di carbonato di calcio ). I risultati clinici, radiologici e soprattutto istologici dei casi trattati sono stati abbastanza incoraggianti. Infatti il corallo si è dimostrato essere un ottimo materiale osteoconduttore ( i dati istologici mostrano un osso neoformato di buona qualità ), riassorbibile, biocompatibile,maneggevole.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento