Corriero, Olga Valeria Maria (2016) Disturbi della masticazione a breve e lungo termine in pazienti operati mediante approccio pterionale: analisi retrospettiva su una casistica di 655 pazienti. [Tesi di dottorato]

[img]
Anteprima
Testo
Corriero.pdf

Download (2MB) | Anteprima
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Disturbi della masticazione a breve e lungo termine in pazienti operati mediante approccio pterionale: analisi retrospettiva su una casistica di 655 pazienti.
Autori:
AutoreEmail
Corriero, Olga Valeria Mariavaleria.crr.md@gmail.com
Data: 30 Marzo 2016
Numero di pagine: 32
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Neuroscienze e Scienze Riproduttive ed Odontostomatologiche
Scuola di dottorato: Medicina clinica e sperimentale
Dottorato: Scienze odontostomatologiche
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Rengo, Sandrosanrengo@unina.it
Tutor:
nomeemail
Cappabianca, Paolo[non definito]
Data: 30 Marzo 2016
Numero di pagine: 32
Parole chiave: pterionale, temporale, masticazione
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/27 - Neurochirurgia
Depositato il: 13 Apr 2016 18:08
Ultima modifica: 07 Nov 2016 08:39
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10890

Abstract

obiettivo: identificare il tipo di tecnica di approccio pterionale con meno complicanze a carico della morfologia della testa e della funzionalità dell'apprato stomatognatico. Materiali e metodi: le principali variabili degli accessi pterionali alla base cranica sono state suddivise in modo da definire dei gruppi omogenei. Gruppo 1, pazienti trattati con lembo ad uno strato dove la dissezione è avvenuta con ellettrobisturi monopolare. Gruppo 2, pazienti trattati con lembo a doppio strato dove la dissezione è avvenuta con ellettrobisturi monopolare. Gruppo 3, pazienti trattati con lembo ad uno strato dove la dissezione è avvenuta con bisturi a lama fredda. Pazienti trattati con lembo a doppio strato dove la dissezione è avvenuta con bisturi a lama fredda. Risultati: i gruppi trattati con elettrobisturi presetano un grado di atrofia muscolare maggiore rispetto ai pazienti trattati con bisturi a lama. La funzionalià masticatoria dei soggetti trattati con elettrobisturi è drasticamente ridotta nel primo anno dall'intervento rispetto ai pazienti trattati con bisturi a lama fredda. La presenza o meno di un lembo a doppio strato non sembra influenzare il decorso post-operatoio. Conclusioni: la tecnica di approccio pterionale con bisturi a lama fredda è la tecnica elettiva per ridurre le complicanze caratteristiche del decorso post-operatorio di questo intervento.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento