Colantuoni, Alice (2017) La Cronaca della Morea. Edizione e studio della versione francese. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Colantuoni. Tesi. Morea.pdf

Download (4MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: La Cronaca della Morea. Edizione e studio della versione francese
Creators:
CreatorsEmail
Colantuoni, Alicealice.colantuoni@gmail.com
Date: 10 May 2017
Number of Pages: 400
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Dottorato: Filologia moderna
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Di Girolamo, Costanzocdg@unina.it
Tutor:
nomeemail
Minervini, LauraUNSPECIFIED
Zinelli, FabioUNSPECIFIED
Date: 10 May 2017
Number of Pages: 400
Uncontrolled Keywords: Morea, storiografia, crociate, outremer, critica testuale, medio francese
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza
Date Deposited: 15 Jun 2017 15:43
Last Modified: 14 Mar 2018 13:22
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11866
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/11866

Abstract

Conservata in quattro lingue diverse, la Cronaca della Morea riferisce della fondazione e del primo secolo di vita del principato di Acaia o della Morea -territorio corrispondente alla penisola del Peloponneso-, una delle creazioni più longeve (1205-1460) tra quelle che seguirono l’occupazione di Costantinopoli e dei territori bizantini nel corso della quarta crociata. La tesi propone una nuova edizione critica della versione francese della cronaca secondo il manoscritto conservato a Bruxelles (Bibliothèque Royale 15702; 1400 ca.), unico testimone in francese. Il nuovo testo critico, offerto in un approccio più sensibile ai problemi della filologia materiale rispetto all’edizione di riferimento (Jean Longnon, 1911), è accompagnato da uno studio linguistico, un glossario, una descrizione codicologica, un commento al testo e indici, così come da un’introduzione che ne studia le fonti e discute lo status quaestionis sulla lingua e la datazione del prototipo all’origine delle quattro versioni conservate.

Actions (login required)

View Item View Item