Vetrani, Claudia (2017) Impatto di alimenti funzionali di origine vegetale sul metabolismo glico-lipidico nell’uomo. [Tesi di dottorato]

[img]
Anteprima
Testo
Vetrani_Claudia_29ciclo.pdf

Download (1MB) | Anteprima
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Impatto di alimenti funzionali di origine vegetale sul metabolismo glico-lipidico nell’uomo
Autori:
AutoreEmail
Vetrani, Claudiac.vetrani@libero.it
Data: 10 Ottobre 2017
Numero di pagine: 106
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Medicina Clinica e Chirurgia
Dottorato: Terapie avanzate medico-chirurgiche
Ciclo di dottorato: 29
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Di Minno, Giovanni[non definito]
Tutor:
nomeemail
Riccardi, Gabriele[non definito]
Data: 10 Ottobre 2017
Numero di pagine: 106
Parole chiave: Alimenti funzionali, composti bioattivi, metabolismo glico-lipidico, fibra, polifenoli, amilosio
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/13 - Endocrinologia
Area 06 - Scienze mediche > MED/49 - Scienze tecniche dietetiche applicate
Depositato il: 12 Ott 2017 11:46
Ultima modifica: 14 Mar 2018 12:08
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11886
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/11886

Abstract

Numerose evidenze scientifiche hanno dimostrato che il consumo di alimenti di origine vegetale riduce il rischio di sviluppare patologie cardio-metaboliche. Tale associazione è da ricondurre, almeno in parte, alla presenza di composti bioattivi (fibra alimentare e polifenoli) capaci di influenzare i principali fattori di rischio cardio-metabolico. Di conseguenza le raccomandazioni nutrizionali basate sull’evidenza suggeriscono di aumentare il consumo di alimenti di origine vegetale per la prevenzione primaria e secondaria del diabete mellito e delle malattie cardiovascolari. Tuttavia, i risultati di survey nazionali ed internazionali hanno rilevato uno consumo inadeguato di alimenti di origine vegetale in tutto il mondo. In questo contesto, l’inserimento di alimenti funzionali di origine vegetale, convenzionali o modificati, nella dieta abituale potrebbe rappresentare una valida strategia per incrementare l’intake di composti bioattivi presenti in tali alimenti. Pertanto, la linea di ricerca si è focalizzata su: a) identificazione degli alimenti convenzionali più ricchi di composti bioattivi capaci di influenzare il metabolismo glico-lipidico e le loro quantità minime efficaci compatibili con una dieta abituale; b) identificazione di alimenti arricchiti in composti bioattivi capaci di influenzare il metabolismo glico-lipidico; c) valutazione degli effetti metabolici e dei meccanismi alla base di tali effetti. I risultati degli studi condotti durante il triennio hanno dimostrato che il consumo di composti bioattivi di origine vegetale (fibra, polifenoli e amido ad alto contenuto di amilosio) contenuti in alimenti funzionali convenzionali o modificati migliorarono il metabolismo glico-lipidico. Pertanto, la combinazione di diversi alimenti funzionali di origine vegetale, convenzionali o modificati, nella dieta abituale rappresenta un valido strumento per aumentare l’intake giornaliero di composti bioattivi in grado di esercitare effetti benefici sulla salute dell’uomo, soprattutto in relazione al metabolismo glico-lipidico.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento