Hartman, Dorota (2018) Le parabole della fonte L: Studio sulle parabole peculiari del vangelo di Luca. [non definito]. UniorPress, Napoli.

[img]
Anteprima
Testo
Hartman 2018 Parabole della fonte L.pdf

Download (1MB) | Anteprima
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Monografia ([non definito])
Lingua: Italiano
Titolo: Le parabole della fonte L: Studio sulle parabole peculiari del vangelo di Luca
Autori:
AutoreEmail
Hartman, Dorota[non definito]
Autore/i: Laureata in filologia classica all’Università di Varsavia (2003) e in studi classici all’Università “L’Orientale” di Napoli (2007), ha poi conseguito un dottorato di ricerca in “Vicino Oriente antico” (2013) specializzandosi negli studi biblici, con particolare riguardo all’analisi lessicale, letteraria e comparata fra Bibbia ebraica e traduzione greca dei LXX, lavorando in seguito sui passaggi di lessico e di motivi narrativi dai LXX alla letteratura cristiana antica e segnatamente neotestamentaria. Borsista presso l’Istituto Italiano per gli Studi Storici fra il 2012 e il 2014, vi ha svolto ricerche sullo sfondo storico e documentario della prima letteratura cristiana, che hanno condotto a una monografia sull’Archivio di Babatha (Paideia, 2016). Nel 2017 ha pubblicato una seconda monografia, sul lessico delle emozioni nella Bibbia dei LXX. Dal 2014 è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” dove si occupa di filologia ed esegesi biblica e di letteratura cristiana antica.
Data: 2018
Numero di pagine: 232
Istituzione: Università degli studi di Napoli “L’Orientale”
URL ufficiale: http://www.fedoabooks.unina.it/index.php/fedoapres...
Nazione dell'editore: Italia
Luogo di pubblicazione: Napoli
Editore: UniorPress
Data: 2018
Titolo della serie: Bibbia e Letterature
ISBN: 978-88-6719-161-1
Numero di pagine: 232
NBN (National Bibliographic Number): urn:nbn:it:unina-22353
Depositato il: 05 Apr 2018 12:03
Ultima modifica: 05 Apr 2018 12:03
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11952
DOI: 10.6093/978-88-6719-161-1

Abstract

[English]:Among the canonical Gospels, the Gospel of Luke contains the largest number of parables, many of which do not have correspondence in the other Synoptics. The origin of these parables unique to Luke, some of which are very well known ‒ like those of the prodigal son and of the good Samaritan ‒ has always been debated. According to some scholars, it can be found in a hypothetical source, conventionally called L, to which Luke could referred, along with other sources as the Gospel of Mark and Q. These parables often show un-Lukan features both in the vocabulary and in the contents, but at the same time they include subjects relvant to Luke, such as consideration to everyday life, to the family, to the relations between masters and servants, between friends and enemies, to the redemption of the outcasts and the most vulnerable groups. To these latter, Luke makes contrasts with the condemnation of those who misuse their wealth or who do not care about their neighbors. Another characteristic element is the frequency of morally ambiguous or socially despised characters, who are instead reevaluated, therefore forcing the audience to change their perspective and to judge in an extremely negative way entire categories, such as the rich and the representatives of Pharisaic Judaism. In this work the main interpretations on Luke’s parables and on the supposed L source are examined. Subjects, language and objectives of L are reexamined as well, and also the way Luke redacted it. / [Italiano]:Tra i vangeli canonici, il vangelo di Luca contiene il maggior numero di parabole, molte delle quali non trovano corrispondenza negli altri vangeli sinottici. L’origine di queste parabole peculiari di Luca, alcune delle quali molto note ‒ come quelle del figlio prodigo e del buon Samaritano ‒ è da sempre dibattuta e, secondo alcuni, sarebbe da ricercare in una fonte sconosciuta, chiamata convenzionalmente L, cui Luca potrebbe aver attinto accanto ad altre fonti ‒ fra cui, in particolare,il vangelo di Marco e l’ipotetica fonte Q. Queste parabole presentano spesso tratti discordanti rispetto agli elementi distintivi della scrittura lucana, sia nel lessico che nei contenuti; ma allo stesso tempo includono temi cari a Luca, quali l’attenzione alla vita quotidiana, alla famiglia, alle relazioni tra padroni e servi, fra amici e nemici, al riscatto degli emarginati e delle categorie deboli, cui corrisponde la condanna per coloro che usano male la ricchezza o che non sentono di doversi curare del prossimo. Altro elemento caratteristico è la frequenza di personaggi moralmente ambigui o socialmente disprezzati, che vengono invece riabilitati, ponendo l’ascoltatore di fronte a un cambio di prospettiva e a una valutazione estremamente critica nei confronti d’intere categorie, come i ricchi e i rappresentanti del giudaismo farisaico. In questo studio sono passati in rassegna i principali punti di vista sulle parabole di Luca e l’ipotetica fonte L, di cui sono riesaminati temi, linguaggio e obiettivi e il modo in cui è stata elaborata dal terzo evangelista.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento