Scognamillo, Claudio (2018) VALUTAZIONE SPERIMENTALE DEL CONTRIBUTO DI ELEMENTI DI RIVESTIMENTO ALLA DURABILITÀ DEL CALCESTRUZZO. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Scognamillo_Claudio_30.pdf

Download (17MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: VALUTAZIONE SPERIMENTALE DEL CONTRIBUTO DI ELEMENTI DI RIVESTIMENTO ALLA DURABILITÀ DEL CALCESTRUZZO
Creators:
CreatorsEmail
Scognamillo, Claudioclaudio.scognamillo@unina.it
Date: 15 June 2018
Number of Pages: 196
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: dep09
Dottorato: phd039
Ciclo di dottorato: 30
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Papola, Andreapapola@unina.it
Tutor:
nomeemail
Nicolella, MaurizioUNSPECIFIED
Date: 15 June 2018
Number of Pages: 196
Keywords: Durabilità calcestruzzo, calcestruzzo autocompattante
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/11 - Produzione edilizia
Date Deposited: 19 Jun 2018 11:39
Last Modified: 06 Mar 2019 08:57
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/12312

Collection description

La valutazione della durata dei componenti edilizi rappresenta un argomento di significativo interesse per la comunità scientifica internazionale nell’ambito del settore della produzione edilizia. La necessità di procedere alla determinazione della durata, per gli elementi costituenti un edificio, induce ad effettuare uno studio attento delle variabili che influiscono sul loro comportamento nel tempo. In quest’ottica, la stima della durata costituisce un aspetto rilevante, così come lo è il complesso insieme di attività, sperimentali e non, necessarie a determinarne il valore. Lo sviluppo e la continua immissione sul mercato di prodotti da costruzione di nuova concezione, determinano, in particolare, l’esigenza di apprezzarne le aspettative di durata nel tempo. Gli studi effettuati in questo settore di ricerca finora hanno affrontato la questione in maniera compiuta relativamente ad un vasto panorama di componenti edilizi e di sistemi, non ultimi i materiali per impieghi strutturali, quali il calcestruzzo. Tuttavia, a seguito di un’attenta analisi dello stato dell’arte, è emerso che, vista la carenza di studi scientifici specifici, è opportuno approfondire gli studi relativi alla durabilità degli elementi strutturali in calcestruzzo armato sottoposti a interventi di consolidamento con tecnologie e materiali innovativi, quali ad esempio l’incamiciatura con calcestruzzo autocompattante. Un’altra carenza è rappresentata senz’altro dalla difficoltà, allo stato attuale, di determinare il contributo fornito dai rivestimenti alla durabilità dei summenzionati elementi in calcestruzzo; si è ritenuto interessante, ad esempio, stimare in che misura la presenza di un intonaco di rivestimento di un pilastro in calcestruzzo possa incidere sulla durata del pilastro stesso. L’approccio che si è adottato per fornire risposta alle problematiche evidenziate ha visto uno studio del panorama delle soluzioni tecnologiche esistenti con l’individuazione di quelle maggiormente utilizzate, e l’applicazione ai casi in oggetto delle esperienze di sperimentazione maturate, mediante una fase di indagini in laboratorio per la simulazione delle condizioni di esercizio. Tale approccio ha chiaramente reso necessaria l’acquisizione di una serie di informazioni relative alla contestualizzazione degli elementi costruttivi, sia dal punto di vista della collocazione geografica che della composizione. La successiva fase di realizzazione delle prove di laboratorio è stata inoltre preceduta dalla riproduzione materiale degli elementi che costituiscono l’oggetto della sperimentazione, dalla definizione dei modelli di simulazione, nonché dalla definizione delle condizioni di esposizione da adottare e dei cicli di sollecitazione da applicare. Nello specifico, i programmi di prova sono costituiti da cicli di invecchiamento accelerato e di carbonatazione accelerata, completati dalle necessarie prove chimiche (fenolftaleina), termografiche e spettrofotometriche, per la lettura e per l’analisi dei risultati ottenuti.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item