Lissa, Giuseppe (2022) Tecnica e libertà. UNSPECIFIED. FedOA Press, Napoli.

[img]
Preview
Text
Lissa_tecnica.pdf

Download (744kB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Monograph (UNSPECIFIED)
Lingua: Italiano
Title: Tecnica e libertà
Creators:
CreatorsEmail
Lissa, GiuseppeUNSPECIFIED
Autore/i: [Italiano]: Giuseppe Lissa (Solofra, 1942), per oltre trent’anni Professore Ordinario di Filosofia Morale, è oggi Professore Emerito dell’Università degli Studi di Napoli Federico II di Napoli. Allievo di Pietro Piovani, è stato anche Direttore del Dipartimento di Filosofia “A. Aliotta” della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, nonché Direttore del C.I.R.B. (Centro Interuniversitario di Ricerca Bioetica) e per più di un decennio Coordinatore del Dottorato Interpolo in Bioetica. Tra i suoi Volumi più recenti si ricordano: Il primato della politica e le sfide dell’etica. Percorsi etici del Positivismo (2005); La gioia del plurale: il congedo dall’ontologia come premessa per la fine dell’unità del tempo (2007); Nuovi percorsi levinasiani (2007); L’eclisse del peccato originale: rischio antropologico (2009); Spiritualmente abita l’uomo sulla terra (2011); Umanesimo e/o neo-umanesimo (2013); Morte e/o trasfigurazione dell’umano (2019)./[English]: Giuseppe Lissa (Solofra, 1942), for over thirty years Professor of Moral Philosophy, is now Professor Emeritus of the University of Naples Federico II in Naples. Pupil of Pietro Piovani, he has also been Director of the Department of Philosophy “A. Aliotta” of the Faculty of Humanities of the University of Naples Federico II, as well as Director of the C.I.R.B. (Interuniversity Center for Bioethics Research) and for more than a decade Coordinator of the Inter-Centre Doctorate in Bioethics. Among his most recent volumes include: Il primato della politica e le sfide dell’etica. Percorsi etici del Positivismo (2005); La gioia del plurale: il congedo dall’ontologia come premessa per la fine dell’unità del tempo (2007); Nuovi percorsi levinasiani (2007); L’eclisse del peccato originale: rischio antropologico (2009); Spiritualmente abita l’uomo sulla terra (2011); Umanesimo e/o neo-umanesimo (2013); Morte e/o trasfigurazione dell’umano (2019).
Editors:
EditorsEmail
Amodio, PaoloUNSPECIFIED
Giannini, GianlucaUNSPECIFIED
Date: 28 March 2022
Number of Pages: 140
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Official URL: http://www.fedoabooks.unina.it/index.php/fedoapres...
Nazione dell'editore: Italia
Place of Publication: Napoli
Publisher: FedOA Press
Date: 28 March 2022
Series Name: Fuori collana
ISBN: 978-88-6887-133-8
Number of Pages: 140
Uncontrolled Keywords: Tecnica; Libertà; Etica; Responsabilità; Umanismo;Technique; Freedom; Ethics; Responsibility; Humanism
NBN (National Bibliographic Number): urn:nbn:it:unina-28117
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/03 - Filosofia morale
Date Deposited: 28 Mar 2022 08:07
Last Modified: 28 Mar 2022 09:50
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/13343
DOI: 10.6093/978-88-6887-133-8

Abstract

[italiano]: È l’uomo che dispone della tecnica o è la tecnica che dispone dell’uomo? Questa, probabilmente, la domanda fondamentale attorno alla quale ruota la riflessione del presente volume. Una riflessione che, in considerazione della relazione tra l’uomo contemporaneo e la tecnica, procede anche in direzione di una proposta elaborativa che prospetta la possibilità di convertire la libertà dell’individuo in responsabilità. Solo questo passaggio consentirà, infatti, di trasformare l’espansione dell’individuo in espansione etica e di dar vita a un nuovo umanismo, l’umanismo dell’altro uomo, in grado di trasformare l’individuo da fomentatore di guerra in suscitatore di pace; da dissipatore in autentico edificatore di avvenire./[English]: Is it the man who dispose of the technique or is the technique that the man has at his disposal? This is probably the fundamental question around which the reflection of this volume rolls around. A reflection that, in consideration of the relationship between contemporary man and technology, also proceeds in the direction of an elaborative proposal that promises the possibility of converting the freedom of the individual into responsibility. Only this step will allow, in fact, to transform the individual’s expansion into ethical expansion and to give life to a new humanism, the humanism of the other man, capable of transforming the individual from fomenter of war into one of peace; from dissipator into authentic builder of the future.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item