Autiero, Giovanni (2010) ATTENDIBILITA’ DIAGNOSTICA DELL’ENDOMICROSCOPIA LASER CONFOCALE “in vivo” PER LE NEOPLASIE DEL COLON RETTO, MEDIANTE COMPARAZIONE CON IL QUADRO ISTOLOGICO. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Autiero_Giovanni_23.pdf

Download (296kB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: ATTENDIBILITA’ DIAGNOSTICA DELL’ENDOMICROSCOPIA LASER CONFOCALE “in vivo” PER LE NEOPLASIE DEL COLON RETTO, MEDIANTE COMPARAZIONE CON IL QUADRO ISTOLOGICO
Autori:
AutoreEmail
Autiero, Giovannigiampyaut@yahoo.it
Data: 28 Novembre 2010
Numero di pagine: 21
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Medicina clinica e sperimentale
Scuola di dottorato: Medicina clinica e sperimentale
Dottorato: Morfologia clinica e patologica
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Montagnani, Stefaniamontagna@unina.it
Tutor:
nomeemail
Staibano, Stefaniastaibano@unina.it
Data: 28 Novembre 2010
Numero di pagine: 21
Parole chiave: Endomicroscopia confocale laser
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/12 - Gastroenterologia
Area 06 - Scienze mediche > MED/08 - Anatomia patologica
Area 06 - Scienze mediche > MED/18 - Chirurgia generale
Depositato il: 02 Dic 2010 10:45
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:44
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8044
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/8044

Abstract

ABSTRACT I recenti progressi tecnologici nella miniaturizzazione hanno permesso di integrare un microscopio confocale a scansione in sonde trans-endoscopiche che consente agli endoscopisti di raccogliere in vivo biopsie virtuali della mucosa gastrointestinale durante l’esame. Obiettivi: L'obiettivo del presente studio era di valutare in modo prospettico l'applicabilità clinica e il potere predittivo di un microendoscopio confocale per la diagnosi in vivo di neoplasia colorettale. Metodi: Sono stati inclusi in questo studio i pazienti con evidenza di neoplasia del colon-retto superficiale all’endoscopia di routine. Le lesioni sono state identificate utilizzando un tradizionale colonscopio a luce bianca seguito da microendoscopio a scansione in grado di registrare immagini da una sonda Coloflex UHD-type. Le immagini ottenute, sono state interpretate come “neoplastica” o meno, in relazione alle modifiche della trama vascolare e cellulare. Le letture PCLE sono state poi confrontate con i risultati istopatologici delle resezioni endoscopiche delle lesioni e / o campioni ottenuti da biopsie mirate. Risultati: Sono state identificate un totale di 32 lesioni in 20 pazienti reclutati consecutivamente presso la nostra unità di endoscopia digestiva di riferimento. La diagnosi Istopatologica è stata di “adenoma” in 19 casi, polipi iperplastici in 11 casi e adenocarcinoma in 2 casi. Per la rilevazione dei tessuto neoplastico, PCLE, ha dimostrato una sensibilità del 100%, una specificità del 84,6%, con una precisione di 92,3, un VPP del 90,5% e un valore predittivo negativo del 100%. Conclusioni: PCLE permette di ottenere immagini di alta qualità, consentendo la previsione di neoplasia intraepiteliale con un elevato livello di accuratezza.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento