Giugliano, Alberto (2010) Indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di modelli e strumenti per l’avvio e l’implementazione del controllo di gestione nelle aziende sanitarie. Il caso dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Giugliano_Alberto_23.pdf

Download (1MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Indagine conoscitiva finalizzata all’individuazione di modelli e strumenti per l’avvio e l’implementazione del controllo di gestione nelle aziende sanitarie. Il caso dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II.
Autori:
AutoreEmail
Giugliano, Albertoalbertogiugliano@hotmail.com
Data: 29 Novembre 2010
Numero di pagine: 177
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze mediche preventive
Scuola di dottorato: Medicina preventiva, pubblica e sociale
Dottorato: Economia e management delle aziende e delle organizzazioni sanitarie
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Triassi, Maria[non definito]
Tutor:
nomeemail
Triassi, Maria[non definito]
Filosa Martone, Rosalba[non definito]
Data: 29 Novembre 2010
Numero di pagine: 177
Parole chiave: sanità; aziende; management; gestione; processo; valutazione
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/42 - Igiene generale e applicat
Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-INF/06 - Bioingegneria elettronica e informatica
Area 13 - Scienze economiche e statistiche > SECS-P/07 - Economia aziendale
Depositato il: 02 Dic 2010 14:18
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:44
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8101
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/8101

Abstract

L’implementazione di un Sistema di Controllo di Gestione nelle aziende sanitarie si configura come uno strumento manageriale indispensabile per orientare le aziende stesse verso i principi di efficacia, efficienza ed economicità della gestione, valutando e monitorando l’attività produttiva e, soprattutto, responsabilizzando gli operatori sugli obiettivi e i risultati programmati e raggiunti. L’esperienza svolta sul campo presso l’AOU “Federico II”, dimostra come la nascita di un sistema di controllo di gestione è frutto di un lavoro complesso ed articolato che ha un impatto fortissimo su tutta l’azienda. A sostegno del controllo direzionale, si è ritenuto fondamentale implementare un modello univoco per l’organizzazione e la gestione amministrativa e contabile, con i correlativi strumenti di indagine analitica e di gestione dei flussi informativi. La progettazione del processo di budget, quale strumento di programmazione e controllo di gestione finalizzato all'articolazione di un sistema di obiettivi da perseguire nel breve periodo, in relazione alla struttura organizzativa e al livello di responsabilità interna all'azienda, viene finalizzata a contemperare da un lato l'esigenza di piena coerenza con gli obiettivi aziendali derivanti dai vincoli regionali, in virtù degli accordi contemplati dal Protocollo d’Intesa con la Regione Campania e dal piano di rientro dal deficit sanitario, e, dall'altro lato, la necessità di garantire l'autonomia nella scelta delle priorità ai diversi livelli di responsabilità aziendali. La diffusione e condivisione del processo di budget si sostanzia nella formalizzazione dell'insieme di regole aziendali che definiscono le fasi da compiere per la definizione degli obiettivi, l'identificazione degli attori coinvolti, la valutazione dei risultati e la conseguente distribuzione della retribuzione di risultato. Quest'ultimo aspetto assume una funzione determinante per fornire la spinta motivazionale necessaria a conseguire un orientamento del comportamento degli operatori verso il raggiungimento di obiettivi di miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia aziendale.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento