Effetto della 3,5-diiodo-l-tironina sul metabolismo lipidico del muscolo gastrocnemio di ratto

Napolitano, Laura (2011) Effetto della 3,5-diiodo-l-tironina sul metabolismo lipidico del muscolo gastrocnemio di ratto. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
2183Kb

Abstract

Gli studi effettuati negli ultimi 15 anni hanno rivelato che la T2, un metabolita della T3, considerato per molti anni solo un prodotto di inattivazione della T3, è una iodotironina biologicamente attiva che presenta attività eccito-metabolica significativa. Essa, quando somministrata a ratti ipotiroide è in grado di incrementare la velocità mitocondriale di ossidare i substrati e la capacità ossidativa dei tessuti metabolicamente attivi. Tali effetti si riflettono in un incremento della spesa energetica dell’animale “in toto”.. Quando somministrata a ratti alimentati con una dieta iperlipidica, la 3,5-T2 ne riduce il guadagno di peso corporeo, il contenuto della massa grassa, i livelli di trigliceridi e di colesterolo. In tali animali la T2 previene anche l’insorgenza della steatosi epatica e dell’insulino resistenza, patologie strettamente associate all’obesità ed all’accumulo ectopico di trigliceridi nei tessuti cosidetti “magri”. Dal punto di vista clinico, è di cruciale importanza che la somministrazione cronica di T2 non induce tireotossicosi. Infatti gli animali che ricevono T2 non presentano alterazioni a carico dell’asse ipotalamo-ipofisi-tiroide (Lanni e coll 2005) , del sistema cardiovascolare e non manifestano riduzione del contenuto proteico corporeo (de Lange e coll 2005), alterazioni che, come citato precedentemente, si riscontrano in seguito a somministrazione cronica di T3. Quanto descritto suggerisce l’uso farmacologico della T2 al fine di contrastare l’obesità e le patologie ad essa associate che sono generalmente conseguenti ad accumulo ectopico di grassi. I dati ottenuti durante il dottorato di ricerca indicano che la T2 è una iodotironina in grado di indurre variazioni a carico del metabolismo lipidico del muscolo gastrocnemio ed hanno contribuito a chiarire i meccanismi molecolari alla base di tali variazioni. In particolare, i dati ottenuti hanno permesso di evidenziare che la T2 attiva l’importo degli acidi grassi nel tessuto e la loro successiva ossidazione a livello mitocondrial. La stessa iodotironina rende inefficiente l’ossidazione degli acidi grassi promuovendo processi termogenici a livello mitocondriale. Gli effetti indotti dalla T2 si manifestano molto rapidamente e permangono anche dopo trattamento cronico con la stessa . A livello molecolare, l’attivazione della proteina chinasi AMPK, nota avere un ruolo chiave nel dirigere la partizione lipidica verso l’ossidazione, sembra mediare alcuni degli effetti a breve termine della T2. Inoltre la proteina FAT/CD36, nota svolgere un ruolo chiave nell’importo degli acidi grassi liberi nelle cellule muscolari e nella loro ossidazione a livello mitocondriale, è un bersaglio della T2 che ne promuoverebbe la traslocazione dai depositi intracellulari verso la membrana sarcoplasmatica ed i mitocondri. Da quanto esposto, insieme alle evidenze già presenti in letteratura, relative all’assenza dell’insorgenza di uno stato tireotossico conseguente ad una somministrazione cronica di T2, è possibile ipotizzare l’uso farmacologico di tale iodotironina per la cura dell’obesità e di patologie associate ad un accumulo ectopico di grassi nel tessuto muscolare, quali ad esempio l’insulino- resistenza.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:3,5-diiodo-l-tironina;ormoni tiroidei;metabolismo lipidico
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 05 Scienze biologiche > BIO/09 FISIOLOGIA
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Ricca, Ezioezio.ricca@unina.it
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Lionetti, Lillàlilla.lionetti@unina.it
Stato del full text:Accessibile
Data:2011
Numero di pagine:124
Istituzione:Università di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze biologiche
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Scienze biologiche
Denominazione del dottorato:Biologia applicata
Ciclo di dottorato:24
Numero di sistema:8809
Depositato il:05 Dicembre 2011 18:06
Ultima modifica:18 Giugno 2012 10:33

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record