Giglio, Rosa (2011) I geni cotH e cotG di Bacillus subtilis: analisi trascrizonale e modello evolutivo. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
giglio_rosa_23.pdf

Download (2MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: I geni cotH e cotG di Bacillus subtilis: analisi trascrizonale e modello evolutivo
Autori:
AutoreEmail
Giglio, Rosarosagiglio@hotmail.it
Data: 30 Novembre 2011
Numero di pagine: 179
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Biologia strutturale e funzionale
Scuola di dottorato: Scienze biologiche
Dottorato: Biologia applicata
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Ricca, Ezioericca@unina.it
Tutor:
nomeemail
Baccigalupi, Loredanalorbacci@cds.unina.it
Data: 30 Novembre 2011
Numero di pagine: 179
Parole chiave: CotH, CotG, Bacillus subtilis
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 05 - Scienze biologiche > BIO/19 - Microbiologia generale
Depositato il: 06 Dic 2011 09:59
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:48
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8897
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/8897

Abstract

I geni cotG e cotH e di Bacillus subtilis codificano due della tunica sporale. I due i geni sono adiacenti sul cromosoma e divergentemente trascritto dal fattore sigma K dell'RNA polimerasi. Il promotore del gene cotH è localizzato 812 bp a monte dell'inizio della sua regione codificante e il gene cotG divergente è interamente contenuta fra il promotore e la parte di codifica di cotH. Una analisi bioinformatica di tutti i genomi procarioti completamente sequenziati ha dimostrato che tale organizzazione genica non è comune nei bacilli sporigeni. Infatti, CotG è presente solo in B. subtilis, B. amyloliquefaciens, e B. atrophaeus e in due ceppi Geobacillus. Quando presenti, cotG codifica sempre una proteina modulare composta di ripetizioni in tandem ed è sempre vicino ma divergentemente trascritta rispetto alla cotH. Dati bioinformatica e filogenetici suggeriscono che tali organizzazioni geniche siano il risultato di una comune evoluzione e che la struttura modulare dei geni esistenti cotG sia il risultato di una serie di eventi di allungamento genico a partire da un minigene ancestrale. Inoltre la costruzione del mutante cotG-, ha messo in evidenza che la proteina CotG, probabilmente, ha un effetto negativo su CotC (degradazione?) e questo effetto è controbilanciato dalla presenza di CotH che, in qualche modo, protegge CotC dalla degradazione.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento