Latino, Francesca (2014) Effetti di farmaci antiossidanti sul collagene in cornee di animali sani e dopo lesioni sperimentali. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
latino_francesca_26.pdf

Download (3MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Effetti di farmaci antiossidanti sul collagene in cornee di animali sani e dopo lesioni sperimentali
Creators:
CreatorsEmail
Latino, Francescafrancesca.latino@unina.it
Date: 30 March 2014
Number of Pages: 63
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Sanità Pubblica
Scuola di dottorato: Scienze biomorfologiche e chirurgiche
Dottorato: Morfologia clinica e patologica
Ciclo di dottorato: 26
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Montagnani, Stefaniamontagna@unina.it
Tutor:
nomeemail
Guerra, GermanoUNSPECIFIED
Date: 30 March 2014
Number of Pages: 63
Uncontrolled Keywords: antiossidanti; collagene; cornea
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 05 - Scienze biologiche > BIO/15 - Biologia farmaceutica
Area 05 - Scienze biologiche > BIO/16 - Anatomia umana
Date Deposited: 08 Apr 2014 08:11
Last Modified: 27 Jan 2015 15:39
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9799

Abstract

A causa della loro struttura, della loro funzione specifica e per la posizione anatomica le varie componenti dell’occhio sono continuamente esposte al rischio di eventi traumatici. La cornea protegge l’interno dell’occhio dal mondo esterno, essa rappresenta la finestra sul mondo del nostro apparato visivo; come attraverso il vetro di una finestra le immagini, i colori, la luce entrano in una stanza, allo stesso modo la trasparenza della cornea assicura il passaggio delle informazioni visive all'interno del nostro occhio dove la retina è poi in grado di trasformarle in segnali elettrici per il nostro cervello. Una delle più comuni cause di danno oculare è la patologia traumatica corneale. La posizione esposta della cornea giustifica la frequenza con la quale essa subisce danni. La cornea, per consentire ai raggi luminosi e quindi alle immagini di giungere nitidamente sulla retina, necessita di conservarsi integra in tutti i suoi strati e quindi di mantenere intatte le sue peculiarità, ovvero trasparenza, specularità, levigatezza, curvatura, disidratazione, compattezza ed avascolarità. In questo contesto, le forme farmaceutiche derivate da estratti vegetali sono sempre più utilizzate per trattare un'ampia varietà di malattie oculari. Tra gli altri, i Fenilpropanoidi glicosidici svolgono un importante ruolo nel trattamento delle ferite traumatiche, di diversa natura,a carico della cornea. Uno dei Fenilpropanoidi di maggior interesse in campo medico è il Verbascoside, appartenente al gruppo dei Fenilpropanoidi glicosidici e caratterizzato da una spiccata attività antiinfiammatoria, antiossidante e capacità di rigenerazione tissutale.

Actions (login required)

View Item View Item