Caruso, Paola (2014) La trattatistica di Agobardo di Lione in difesa dell'ortodossia contro le superstizioni. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
La trattatistica di Agobardo.pdf

Download (4MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: La trattatistica di Agobardo di Lione in difesa dell'ortodossia contro le superstizioni
Creators:
CreatorsEmail
Caruso, Paolapaola.caruso@unina.it
Date: 30 March 2014
Number of Pages: 460
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Scuola di dottorato: Scienze dell'antichità e filologico-letterarie
Dottorato: Filologia classica, cristiana e medievale-umanistica, greca e latina
Ciclo di dottorato: 26
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Germano, Giuseppegermano@unina.it
Tutor:
nomeemail
Germano, GiuseppeUNSPECIFIED
Date: 30 March 2014
Number of Pages: 460
Uncontrolled Keywords: Agobardo, razionalismo carolingio, superstizioni, illusioni diaboliche, legislazione burgunda, tempestari, iconoclasmo, toledot yeshu
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 10 - Scienze dell'antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche > L-FIL-LET/08 - Letteratura latina medievale e umanistica
Date Deposited: 07 Apr 2014 20:07
Last Modified: 23 Feb 2015 15:29
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9810

Abstract

La ricerca parte dalla traduzione integrale di sei opere del vescovo Agobardo di Lione, accomunate dalla tematica della lotta a vari tipi di superstizione, per la prima volta in italiano. Il commento alle opere tradotte presenta i risultati di un’approfondita indagine filologica, retorico-stilistica, antropologica, storica, socio-economica, culturale e linguistica, volta a contestualizzare le opere oggetto di studio, ricercandone anche le finalità non palesi, che, come è dimostrato nella dissertazione, sono essenzialmente politiche, volte a condizionare le scelte dell'imperatore, subordinandole al volere di un partito dei vescovi franchi, desiderosi anche di autonomia da Roma; la lotta alle superstizioni è quindi occasione e pretesto per instaurare una teocrazia vescovile nella Francia carolingia di Ludovico il Pio.

Actions (login required)

View Item View Item