Rainone, Nunzia (2015) Processi di Resilienza e Compiti di Sviluppo. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
RAINONE_NUNZIA.pdf

Download (5MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: Processi di Resilienza e Compiti di Sviluppo
Creators:
CreatorsEmail
Rainone, Nunzianunzia.rainone@unina.it
Date: 31 March 2015
Number of Pages: 205
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Scuola di dottorato: Scienze psicologiche e pedagogiche
Dottorato: Scienze psicologiche e pedagogiche
Ciclo di dottorato: 27
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Striano, Mauramaura.striano@unina.it
Tutor:
nomeemail
Freda, Maria FrancescaUNSPECIFIED
Date: 31 March 2015
Number of Pages: 205
Keywords: Sclerosi Multipla; Autismo; Genitorialità
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-PSI/08 - Psicologia clinica
Aree tematiche (7° programma Quadro): SALUTE e TUTELA DEL CONSUMATORE > Ottimizzazione per la prestazione delle cure sanitarie per i cittadini in Europa
Date Deposited: 13 Apr 2015 10:48
Last Modified: 29 May 2016 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10361
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/10361

Collection description

Nella psicologia e nelle scienze sociali l'interesse per il concetto di resilienza è relativamente recente. Ciò sembra essere ascrivibile alla dominanza del modello patocentrico focalizzato sulla patologia. Negli anni '70 assistiamo ad un cambiamento di rotta, spostando l'accento sui dinamici intrecci che possono intercorrere tra fattori di rischio e fattori di protezione finalizzati ad una adattamento funzionale e non patologico. Ciò che viene meno è il legame causa-effetto tra la presenza del rischio e l'insorgere di deviazioni dal "normale" percorso evolutivo e/o di disordini psicopatologici. Partendo da tali evidenze il lavoro si propone di approfondire il costrutto di resilienza, provando a dare una visione omogenea ad un processo multideterminato. Allo stesso tempo, si è cercato di scomporre il costrutto e di analizzare le sue dimensioni fondanti attraverso due studi empirici, uno con adolescenti con Sclerosi Multipla, ed un altro con Genitori di bambini con Disturbo dello Spettro Autistico. Entrambe le condizioni di disabilità, propria o di un figlio, sono state lette quali dimensioni di rischio che, lungi dall'essere cause conclamate di malessere o disordini psicopatologici, possono essere fronteggiate con successo.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item