Santorelli, Roberto (2006) WARP: a direct search for Dark Matter. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Tesi_di_dottorato_Santorelli_Roberto.pdf

Download (6MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: English
Titolo: WARP: a direct search for Dark Matter
Autori:
AutoreEmail
Santorelli, Roberto[non definito]
Data: 2006
Tipo di data: Pubblicazione
Numero di pagine: 150
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze fisiche
Dottorato: Fisica fondamentale ed applicata
Ciclo di dottorato: 18
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Tagliacozzo, Arturo[non definito]
Tutor:
nomeemail
Cocco, Alfredo[non definito]
Fiorillo, Giuliana[non definito]
Data: 2006
Numero di pagine: 150
Parole chiave: Dark, Matter, Argon
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 02 - Scienze fisiche > FIS/04 - Fisica nucleare e subnucleare
Depositato il: 31 Lug 2008
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:24
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/1077
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/1077

Abstract

[ITALIANO] L’esperimento WARP (WIMP Argon Programme)ha come scopo la rivelazione dell’interazine delle WIMP tramite lo scattering elastico su un bersaglio di Argon liquido. La rivelazione simultanea dell’immediata scintillazione in Argon liquido e di quella ritardata proveniente dalla estrazione degli elettroni di ionizzazione nella fase gassosa, fornisce una chiara identificazione degli eventi di rinculo in un range di 10-100keV. Ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso una camera prototipo di 2.3l ha operato per oltre un anno raccogliendo più di 5x106 eventi. Sono riportati i risultati della stima della contaminazione 39Ar e del potere di reiezione degli eventi di fondo raggiungibile tramite tale tecnica. Un rivelatore di 100l di volume sensibile è in costruzione e sarà capace di raggiungere un sensitività di 10-8 pbarn. E’ riportata la simulazione MonteCarlo per la stima degli eventi di fondo e i risalatati preliminari dei test sui fotomotiplicatori criogenici. / [ENGLISH] The WARP (WIMP Argon Programme) experiment aims to the detection of WIMP elastic scattering interactions occurring in a target of liquid Argon. The simultaneous detection of prompt scintillation light in liquid Argon and delayed signals coming form the extraction of ionization electrons in the gas phase provides a clean identification of recoil events in the range 10-100 keV. At Laboratori Nazionali del Gran Sasso a 2.3 liter prototype has been operated for one year collecting more than 5x106 events. Results on the amount of 39Ar isotope in commercial liquid Argon together with a study on the background rejection power achievable by the event selection technique is reported. A 100 liter detector is under construction will be able to achieve a sensitivity of few 10-8 pbarn. A MonteCarlo simulation about background studies and the description of the preliminary tests of the cryogenic photomultipliers are also reported.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento