Bilardi, Addolorata (2016) Rappresentazione e Rappresentatività dell'architettura. Il disegno delle superfici nelle opere di Herzog et de Meuron. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
bilardi_addolorata_28.pdf

Download (34MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Rappresentazione e Rappresentatività dell'architettura. Il disegno delle superfici nelle opere di Herzog et de Meuron.
Creators:
CreatorsEmail
Bilardi, Addoloratadora.bilardi@gmail.com
Date: 29 March 2016
Number of Pages: 107
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Architettura
Scuola di dottorato: Architettura
Dottorato: Tecnologia dell'architettura e rilievo e rappresentazione dell'architettura e dell'ambiente
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Losasso, MarioUNSPECIFIED
Tutor:
nomeemail
di Luggo, AntonellaUNSPECIFIED
Date: 29 March 2016
Number of Pages: 107
Uncontrolled Keywords: rappresentazione; disegno; superfici; herzog; meuron
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/17 - Disegno
Date Deposited: 14 Apr 2016 08:31
Last Modified: 07 Nov 2016 10:50
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10786

Abstract

La ricerca indaga la comunicatività dell’architettura contemporanea focalizzando specificamente l’attenzione sulla superficie esterna dell’architettura, “pelle” dalla valenza rappresentativa che rimanda all’essenza stessa dell’opera. La produzione dello studio Herzog et de Meuron, architetti svizzeri insigniti del Premio Pritzker nel 2001 e del Premio Stirling nel 2003, è terreno fertile per gli studi sul processo di formulazione del linguaggio architettonico nella contemporaneità; le superfici che elaborano, infatti, sono fortemente espressive, materia viva che assume il ruolo di interfaccia e veicolo di pensiero. Per mezzo di un progressivo processo di decodifica e scomposizione, l’indagine parte dallo studio della vasta ed eterogenea produzione architettonica di Herzog et de Meuron ed arriva ad approfondire le metodologie di configurazione delle superfici, evidenziando il ruolo di prim’ordine che assume il disegno nell’iter di configurazione dell’idea.

Actions (login required)

View Item View Item