Bifani Sconocchia, Alessandra (2016) Il rapporto tra diritto di proprietà e ius aedifcandi nell'attuale contesto normativo. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
bifani_sconocchia_alessandra_28.pdf

Download (1MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Il rapporto tra diritto di proprietà e ius aedifcandi nell'attuale contesto normativo
Creators:
CreatorsEmail
Bifani Sconocchia, Alessandraalessandrabifani@hotmail.it
Date: 2016
Number of Pages: 321
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Giurisprudenza
Scuola di dottorato: Scienze giuridico-economiche
Dottorato: Programmazione negoziale per lo sviluppo e la tutela del territorio
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Liguori, FiorenzoUNSPECIFIED
Tutor:
nomeemail
Mari, GiuseppinaUNSPECIFIED
Date: 2016
Number of Pages: 321
Uncontrolled Keywords: Pianificazione, perequazione, compensazione, incentivazione, cessione di cubatura, diritti edificatori
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/10 - Diritto amministrativo
Date Deposited: 13 Apr 2016 13:44
Last Modified: 27 May 2019 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10877

Abstract

La tesi ha per oggetto l’analisi del rapporto che intercorre tra diritto di proprietà e ius aedificandi alla luce dell’attuale contesto sociale, economico e giuridico. L’analisi si propone di rielaborare la tradizionale impostazione della inerenza dello ius aedificandi al diritto di proprietà alla luce della legislazione attuale e degli strumenti di pianificazione volti, tra l’altro, alla riduzione del consumo di suolo non urbanizzato in linea con gli obiettivi dell’Unione Europea. Si è percorsa la giurisprudenza europea e nazionale in tema di diritto di proprietà, con particolare riguardo alla legislazione sulla conformazione dei suoli e pianificazione urbanistica. Inoltre, partendo dalla crisi della tecnica pianificatoria dello “zoning” si è affrontato il fenomeno dei diritti edificatori nonché la disciplina degli strumenti di pianificazione della perequazione, compensazione e premialità edilizia, di cui sono state esaminate le peculiarità e le caratteristiche essenziali. Sono state altresì evidenziate le lacune normative ed i limiti applicativi di tali istituti che hanno posto le condizioni necessarie per il nascere di una diversa e nuova concezione dell’urbanistica.

Actions (login required)

View Item View Item