Natale, Pasquale (2016) MODELLI DI ANALISI E GESTIONE DEL RISCHIO BASATI SUL CONCETTO DI “EFFETTO DOMINO”. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Tesi dottorato ing Pasquale Natale.pdf

Download (4MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: MODELLI DI ANALISI E GESTIONE DEL RISCHIO BASATI SUL CONCETTO DI “EFFETTO DOMINO”
Creators:
CreatorsEmail
Natale, Pasqualepasquale.natale@unina.it
Date: 31 March 2016
Number of Pages: 177
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Ingegneria Chimica, dei Materiali e della Produzione Industriale
Scuola di dottorato: Ingegneria industriale
Dottorato: Tecnologie e sistemi di produzione
Ciclo di dottorato: 27
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Carrino, Luigiluigi.carrino@unina.it
Tutor:
nomeemail
Santillo, Liberatina CarmelaUNSPECIFIED
Date: 31 March 2016
Number of Pages: 177
Uncontrolled Keywords: sicurezza,gestione,domino
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 09 - Ingegneria industriale e dell'informazione > ING-IND/17 - Impianti industriali meccanici
Date Deposited: 12 Apr 2016 05:40
Last Modified: 02 Nov 2016 13:38
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11008

Abstract

Il dottorando ha svolto nel triennio una ricerca che ha visto nel tempo la maturazione di tecniche di gestione dei rischi che ha portato alla realizzazione di un modello di gestione che si basa sull’integrazione del fenomeno dell’”effetto domino” ai rischi non rilevanti. La ricerca è partita dalla considerazione che il fenomeno dell’effetto a cascata rappresenta per i rischi non appartenenti alla categoria RIR (Rischi di Incidenti Rilevanti) un aspetto sottovalutato o del tutto ignorato. Capire come si sviluppa un evento incidentale i cui risvolti possono provocare effetti prossemici a discapito dell’ambiente, delle infrastrutture tecniche e tecnologiche e delle persone, ignare di quanto accade, rappresenta l’obiettivo principale della ricerca. Le modalità di propagazione di un evento incidentale primario e le strategie di identificazione dei possibili scenari secondari dovuti ad effetto domino in base alle due possibili tipologie di effetto domino (propagazione di eventi iniziatori di limitata severità e interazione di top-events distinti) è stata la base per elaborare un modello di gestione della sicurezza. Lo studio parte dai modelli utilizzati in letteratura tecnica per la valutazione e gestione dei rischi secondo la normativa Seveso per poi adattarla alle aziende non a rischio rilevante. Si sono analizzate le tecniche che impiegano il GIS per la valutazione del rischio d'Area e per valutare il rischi esterni all'impianto ed in particolare gli incendi. Il modello logico porta ad possibile gestione integrata dei fenomeni esterni ed interni alle attività.

Actions (login required)

View Item View Item