De Marco, Emanuela (2016) ACQUA TRA RISCHIO E RISORSA nuove strategie adattive. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
demarco_emanuela_27.pdf

Download (28MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: ACQUA TRA RISCHIO E RISORSA nuove strategie adattive
Creators:
CreatorsEmail
De Marco, Emanuelaemanuelademarco83@gmail.com
Date: 31 March 2016
Number of Pages: 93
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Architettura
Scuola di dottorato: Architettura
Dottorato: Progettazione urbana ed urbanistica
Ciclo di dottorato: 27
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Miano, Pasqualepasmiano@unina.it
Tutor:
nomeemail
Gasparrini, CarloUNSPECIFIED
Date: 31 March 2016
Number of Pages: 93
Uncontrolled Keywords: Cambiamenti climatici, rischio, acqua
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/21 - Urbanistica
Date Deposited: 11 Apr 2016 14:08
Last Modified: 05 May 2017 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11020

Abstract

Il lavoro di ricerca è articolato in tre parti. Nella prima parte si indaga l’ambito entro il quale la ricerca si colloca che è quello relativo ai cambiamenti climatici ed ai rischi che in modo sempre più determinante influiscono sui sistemi sociali, ambientali e produttivi. Osservare ed individuare le interconnessioni che a livello globale intercorrono tra i rischi nelle sfere economiche, geopolitiche e sociali e quelli relativi ai cambiamenti climatici, restituisce la misura delle reciproche influenze e definisce il grado di rilevanza di tali rischi in uno scenario di lungo periodo. Comprendere quali sono gli impatti sulla città e sui territori contemporanei dei “nuovi rischi globali” spinge ad una riflessione che individua i punti di vulnerabilità ed i fattori che contribuiscono ad esacerbare i rischi. Nella seconda parte la ricerca si concentra sull’aspetto relativo all’acqua come indicatore dei cambiamenti climatici in atto ed ai rischi connessi alla sua abbondanza e, di contro, alla sua scarsità, delineando allo stesso tempo la dimensione, quella urbana, di cui si indaga il funzionamento e la capacità della città di far fronte a condizioni sempre più estreme. Nella terza parte vengono presentate due esperienze di ricerca, l’una nell’ambito del Prin Re-cycle, ed in particolare sull’area di studio relativa alla Piana del Sarno dove la ricerca si è concentrata sul ripensamento di una nuova razionalità ecologica del territorio, riciclando i segni dell’antica rete delle acque, rivisitandone il senso, il ruolo ed il funzionamento, e l’altra sulla città fluviale della città di Zagabria, dove pesanti interventi di regimentazione e deviazione idraulica per la messa in sicurezza della Città sul Fiume, hanno spinto ad una riflessione sull’equilibrio tra gli approcci resistenti e quelli resilienti per la creazione della nuova città pubblica.

Actions (login required)

View Item View Item