Gargiulo, Paola (2016) Disturbi respiratori del sonno, innervazione cardiaca e prognosi in pazienti affetti da insufficienza cardiaca. [Tesi di dottorato]

[img]
Anteprima
Testo
gargiulo-paola-28.pdf

Download (1MB) | Anteprima
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Disturbi respiratori del sonno, innervazione cardiaca e prognosi in pazienti affetti da insufficienza cardiaca
Autori:
AutoreEmail
Gargiulo, Paolapaolagargiulo@hotmail.it
Data: 31 Marzo 2016
Numero di pagine: 69
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze Biomediche Avanzate
Scuola di dottorato: Scienze biomorfologiche e chirurgiche
Dottorato: Imaging molecolare
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Cuocolo, Albertocuocolo@unina.it
Tutor:
nomeemail
Cuocolo, Alberto[non definito]
Data: 31 Marzo 2016
Numero di pagine: 69
Parole chiave: scintigrafia miocardica con MIBG, insufficienza cardiaca, disturbi respiratori del sonno, prognosi
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/36 - Diagnostica per immagini e radioterapia
Depositato il: 08 Apr 2016 09:16
Ultima modifica: 31 Ott 2016 09:57
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11071

Abstract

I disturbi respiratori del sonno (SDB) agiscono negativamente sulla funzione cardiaca nei pazienti affetti da insufficienza cardiaca (IC) principalmente attraverso la degenerazione del sistema nervoso simpatico. Tuttavia, pochi dati sono disponibili in letteratura sulla relazione tra SDB e degenerazione adrenergica cardiaca a livello miocardico. Scopo di questo studio è valutare la relazione tra SDB, innervazione cardiaca adrenergica valutata mediante scintigrafia con 123 I-MIBG e l'effetto sulla prognosi in pazienti affetti da IC. Metodi: Lo studio ha arruolato pazienti affetti da IC con severa riduzione della funzione sistolica del ventricolo sinistro, sottoposti a monitoraggio cardiorespiratorio notturno per valutare la presenza di SDB, attraverso la misura dell'indice Apnea/Ipopnea (AHI), e a scintigrafia con 123 I-MIBG per studiare l'innervazione cardiaca mediante misura dell'indice cuore/mediastino (H/M) e del washout rate del tracciante. I pazienti sono stati seguiti prospetticamente per 29±18 mesi per l'endpoint combinato di morte cardiovascolare e ospedalizzazione per scompenso cardiaco. Risultati: Sono stati arruolati 94 pazienti(66.1±9.8 anni; frazione di eiezione 32% (IQR 7)). Di questi, 72 (77%) presentavano SDB; tali soggetti avevano, rispetto ai pazienti senza SDB, rapporto H/M precoce e tardivo significativamente più ridotto(H/M precoce: 1.67±0.22 vs. 1.77±0.13, p=0.019; H/M tardivo: 1.50±0.22 vs. 1.61±0.23, p=0.038). I pazienti con AHI sotto la mediana mostravano tasso di eventi più elevato e prognosi peggiore rispetto ai pazienti con valore di AHI sotto la mediana(35% vs. 9%; p=0.003). Aggiungendo la presenza o meno di SDB ai risultati della scintigrafia con MIBG, abbiamo osservato un' ulteriore riclassificazione prognostica dei pazienti con IC, osservando la peggior prognosi nei pazienti con SDB e riduzione del rapporto H/M(Log-Rank<0.001). Confrontando 4 diversi modelli di rischio, abbiamo inoltre, dimostrato il valore prognostico incrementale dell'AHI rispetto alla combinazione di variabili cliniche e diagnostiche tradizionali. Conclusioni: I pazienti affetti da IC e SDB mostrano maggior grado di denervazione adrenergica cardiaca, valutata mediante scintigrafia con MIBG, e peggiore prognosi, rispetto ai pazienti senza SDB.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento