Forgione, Antonello (2006) Un sistema di realtà virtuale aumentata per la pianificazione e la guida del trattamento con radiofrequanza dei tumori epatici. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Tesi_Forgione_Antonello.pdf

Download (908kB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Un sistema di realtà virtuale aumentata per la pianificazione e la guida del trattamento con radiofrequanza dei tumori epatici
Autori:
AutoreEmail
Forgione, Antonello[non definito]
Data: 2006
Tipo di data: Pubblicazione
Numero di pagine: 99
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Patologia sistematica
Dottorato: Scienze chirurgiche e tecnologie diagnostico-terapeutiche avanzate
Ciclo di dottorato: 18
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Renda, Andrea[non definito]
Tutor:
nomeemail
Ferulano, Giuseppe Paolo[non definito]
Data: 2006
Numero di pagine: 99
Parole chiave: Tumori epatici
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/18 - Chirurgia generale
Depositato il: 31 Lug 2008
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:24
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/1113
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/1113

Abstract

Il carcinoma epatico (HCC) rappresenta uno dei cancri più comuni nell’uomo rappresentando la 5a causa di tumore nel mondo. Il trattamento ottimale di questa neoplasia è rappresentato dalla chirurgia ma purtroppo solo il 5-15% dei pazienti in cui viene messa in evidenza una lesione neoplastica del fegato può essere sottoposto a chirurgia resettiva potenzialmente curativa o a trapianto epatico. Negli ultimi anni si sono messe a punto metodiche alternative, cosidette non resettive o ablative, per il trattamento di lesioni non suscettibili di trattamento chirurgico. La tesi riporta l’esperienza nello sviluppo e sperimentazione in laboratorio e in test clinici preliminari di un innovativo sistema computerizzato di realtà virtuale che consente a partire da immagini TAC del paziente, di ricostruire in tre dimensioni organi ed eventuali lesioni tumorali del fegato. Queste immagini tridimensionali vengono quindi utilizzate per la pianificazione e la simulazione virtuale della procedura di inserimento dell’ago per radiofrequenza prima dell’intervento e nel corso della procedura per guidare realmente l’inserzione dell’ago senza bisogno di ulteriori sistemi di acquisizione di immagine tipo TAC.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento