Meriggi, Marco Parlamenti di guerra (1914-1945): Caso italiano e contesto europeo. UNSPECIFIED. ClioPress, Napoli.

[img]
Preview
Text
Parlamenti di guerra (1914-1945).pdf

Download (3MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Monograph (UNSPECIFIED)
Lingua: Italiano
Title: Parlamenti di guerra (1914-1945): Caso italiano e contesto europeo
Creators:
CreatorsEmail
Meriggi, Marcomeriggi@unina.it
Autore/i: Marco Meriggi, Università degli studi di Napoli Federico II Insegna Storia delle Istituzioni politiche presso l’Università degli studi di Napoli Federico II. Fa parte dei comitati di redazione delle riviste “ Storica” e “Le carte e la storia”. Si occupa prevalentemente delle forme del potere politico in età moderna e contemporanea e di storia globale. I suoi libri più recenti sono : Racconti di confine. Nel Mezzogiorno del Settecento, il Mulino, Bologna 2016 e World History. Le nuove rotte della storia ( con L. Di Fiore), Laterza, Bari-Roma 2011.
Institution: Università degli studi di Napoli Federico II
Official URL: http://www.fedoabooks.unina.it/index.php/fedoapres...
Nazione dell'editore: Italia
Place of Publication: Napoli
Publisher: ClioPress
Series Name: Clio: Saggi di scienze storiche, archeologiche e storico-artistiche
ISBN: 978-88-6887-019-5
NBN (National Bibliographic Number): urn:nbn:it:unina-22049
Date Deposited: 05 Jan 2018 16:02
Last Modified: 18 Feb 2018 18:07
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11433
DOI: 10.6093/978-88-6887-019-5

Abstract

[English]: During the First World War, the parliaments of the states involved in the conflict were, in most cases, forced to drastically limit their activity and were often precluded the possibility of fully exercising their prerogatives. More generally the spaces of freedom granted to the citizens, of which the parliamentary institution was the brightest symbol, shrank dramatically. At the same time, the power of military commands expanded, not only in trenches and on battlefields, but also in many areas of civilian life. However, in the final years of the war, the Parliaments succeeded not only in gradually regaining control, but also in pushing for an extension of their functions, initiating a process that in many states coincided with the transition from a liberal order to a full democratic order. The years of the "long" postwar period were however dense with contradictions. Legislative and executive law often grew together, while in some cases the imperative logic imposed for a long time in wartime re-emerged and consolidated. This volume, which examines several national cases, illustrates some of the ambivalent features of this dramatic phase of European history./ [Italiano]: Durante gli anni della Prima guerra mondiale i Parlamenti degli stati coinvolti nel conflitto furono, nella maggior parte dei casi, costretti a limitare drasticamente la propria attività e si videro spesso preclusa la possibilità di esercitare pienamente le proprie prerogative. Più in generale, gli spazi di libertà dei cittadini, dei quali l’istituto parlamentare rappresentava il simbolo più luminoso, subirono un drammatico ridimensionamento. Parallelamente si dilatava il potere dei comandi militari, non solo nelle trincee e nei campi di battaglia, ma anche in molti ambiti della vita civile. Tuttavia i Parlamenti riuscirono, negli anni finali della guerra, non solo a riprendere gradualmente quota, ma anche a spingere con successo in direzione di una estensione delle proprie funzioni, avviando un processo che in molti stati coincise con il passaggio da un ordinamento liberale a un ordinamento compiutamente democratico. Gli anni del “ lungo” dopoguerra furono però densi di contraddizioni. Spesso esecutivo e legislativo crebbero insieme, mentre in alcuni casi le logiche imperative impostesi a lungo in tempo di guerra ebbero modo di riemergere e di consolidarsi. Questo volume, nel quale vengono esaminati diversi casi nazionali, illustra alcune delle ambivalenze caratteristiche di questa drammatica fase della storia europea.

Actions (login required)

View Item View Item