Speranza, Enza (2017) Mortalità e Complicanze clinico-nutrizionali a lungo termine nell’Anoressia Nervosa di Tipo Restrittivo (malnutrizione secondaria a disturbi cronici restrittivi del comportamento alimentare). [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
speranza_enza_29ciclo.pdf

Download (646kB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Mortalità e Complicanze clinico-nutrizionali a lungo termine nell’Anoressia Nervosa di Tipo Restrittivo (malnutrizione secondaria a disturbi cronici restrittivi del comportamento alimentare)
Creators:
CreatorsEmail
Speranza, Enzaenzasperanza@msn.com
Date: 6 April 2017
Number of Pages: 99
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Medicina Clinica e Chirurgia
Dottorato: Terapie avanzate medico-chirurgiche
Ciclo di dottorato: 29
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Di Minno, Giovannidiminno@unina.it
Tutor:
nomeemail
Contaldo, FrancoUNSPECIFIED
Date: 6 April 2017
Number of Pages: 99
Uncontrolled Keywords: Disturbi del comportamento alimentar; Complicanze mediche; Mortalità
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/09 - Medicina interna
Area 06 - Scienze mediche > MED/25 - Pschiatria
Area 06 - Scienze mediche > MED/49 - Scienze tecniche dietetiche applicate
Date Deposited: 27 Apr 2017 09:44
Last Modified: 14 Mar 2018 12:05
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11539
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/11539

Abstract

Nei tre anni del corso di dottorato di ricerca in Terapie Avanzate Medico Chirurgiche presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, ho portato avanti un progetto di ricerca volto a valutare lo stato nutrizionale e le complicanze cliniche a lungo termine in pazienti con DCA. In particolare mi sono soffermata su tre tematiche: 1) Mortalità in pazienti affette da AN con un follow up interrotto da almeno 10 anni La valutazione della mortalità nei DCA, da estendere al più alto numero di giovani pazienti di cultura e nazionalità differenti, rimane un obiettivo primario per il monitoraggio della gravità di tale malattia; lo studio di eventuali fattori predittivi potrebbe essere utile per migliorare i protocolli di diagnosi e terapia. L’obiettivo di tale studio è stato di valutare la mortalità a lungo termine in una popolazione di pazienti anoressiche, confrontando i dati con quelli disponibili da altri studi recenti sui tassi di mortalità, e aumentando la durata dell’osservazione rispetto agli ultimi follow up svolti presso questo Dipartimento. (De Filippo et al 2000; Signorini et al. 2006). 2) Lo stato di nutrizione biochimico, funzionale e clinico generale di un campione di pazienti anoressiche a distanza di 10 anni dalla ultima osservazione clinica ambulatoriale. Si è voluto studiare, in un gruppo di pazienti richiamate, le condizioni cliniche generali a distanza di più dieci anni dalla diagnosi certa di anoressia nervosa sia dal punto di vista biochimico, funzionale che clinico-nutrizionale: tra l’altro come si modificano eventualmente i parametri di valutazione della composizione corporea e ossea, e la funzione cardiaca. Inoltre i dati ottenuti in queste pazienti alla prima osservazione sono stati confrontati con il campione iniziale generale, per verificare se il gruppo delle pazienti richiamate fosse rappresentativo dello stesso campione generale. 3)Valutazione delle condizioni generali di un gruppo di pazienti ricontattate dopo 10 anni dall’ultima osservazione Fra i fattori predisponenti svolgono un ruolo importante quelli socioeconomici e culturali. Con apposito questionario ( somministrabile anche per via telefonica) si è voluto verificare le condizioni cliniche generali secondo quanto riferito dalle pazienti, ed ottenere una descrittiva delle variabili socio-demografiche delle stesse dopo vari anni, verificando la concordanza con quanto segnalato in letteratura riguardo le caratteristiche culturali e sociali tipiche delle pazienti anoressiche.

Actions (login required)

View Item View Item