Pantaleo, Giuseppe (2017) Tecniche di sagomatura e preparazione dei canali radicolari con differenti strumenti in Ni-Ti a rotazione continua vs. rotazione reciprocante valutati con micro-CT: studio sperimentale. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Pantaleo_Giuseppe_Tesi.pdf

Download (6MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Tecniche di sagomatura e preparazione dei canali radicolari con differenti strumenti in Ni-Ti a rotazione continua vs. rotazione reciprocante valutati con micro-CT: studio sperimentale
Creators:
CreatorsEmail
Pantaleo, Giuseppegiuseppepantaleo88@gmail.com
Date: 28 November 2017
Number of Pages: 54
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: dep16
Dottorato: phd053
Ciclo di dottorato: 30
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Marone, Giannimarone@unina.it
Tutor:
nomeemail
Rengo, SandroUNSPECIFIED
Date: 28 November 2017
Number of Pages: 54
Uncontrolled Keywords: Nichel-Titanio, strumenti rotanti, microtomografia computerizzata
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/28 - Malattie odontostomatologiche
Date Deposited: 21 Dec 2017 09:06
Last Modified: 12 Apr 2019 09:09
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/12018

Abstract

Scopo Lo scopo di questo studio è quello di confrontare e valutare la capacità di sagomatura di tre diversi strumenti in nickel titanio con diversi movimenti: BT-Race-FKG, WaveOne Gold-Dentsply e Reciproc Blue-Dentsply, utilizzando la microtomografia computerizzata. Materiali e Metodi Sono stati selezionati trenta molari inferiori e superiori con severi angoli di curvatura. I canali sono stati assegnati in modo casuale ad uno dei tre gruppi sperimentali: gruppo A, strumentazione reciprocante con Reciproc Blue, gruppo B, reciprocante con WaveOne Gold ed il gruppo C con BT-Race. I canali sono stati analizzati prima e dopo la preparazione canalare, utilizzando un sistema di microtomografia computerizzata con una risoluzione di 20 micron. Sono stati valutati i seguenti parametri : variazioni di volume dentina, la percentuale di pareti canalari non trattate, il grado di trasporto del canale e la capacità di centraggio del canale. I dati sono stati analizzati mediante analisi della varianza per valutare una differenza significativa nella rimozione media di dentina, calcolare la percentuale di canali non strumentati, il grado di trasporto del canale e la proporzione di centraggio tra i vari gruppi nel terzo apicale e lungo tutto il canale radicolare. Il livello di significatività è stato fissato con un valore di p<0.05. Risultati Prima della preparazione dei canali, non vi erano differenze per quanto riguarda curvatura e volume canalare tra i gruppi sperimentali. La strumentazione nel complesso ha portato a sagomature canalari ingrandite senza evidenza di errori di preparazione. Nessuno dei tre gruppi è stato in grado di sagomare completamente il sistema canalare. Una rimozione media di dentina lungo l'intero canale e nel terzo apicale era significativamente superiore con il sistema Reciproc rispetto a BT-Race e WaveOne (P = 0,013). Conclusioni Tutti questi strumenti di ultima generazione, sono stati efficaci nel sagomare gli elementi dentari molari superiori ed inferiori con una simile quantità di volume di dentina rimossa e un basso rischio di errori nella tecnica di utilizzo. Tutte le tipologie di strumenti hanno dato come risultato un notevole incremento di trasporto canalare al terzo coronale, medio e apicale. Nessuno dei sistemi utilizzati è stato capace di sagomare completamente il canale soprattutto in presenza di curvature medio/severe, evidenziando la forte influenza dell’anatomia originaria dell’elemento dentario sulla qualità e il successo della sagomatura canalare.

Actions (login required)

View Item View Item