Bonomi, Alice (2018) Ruolo di uno score di stato d'infiammazione nell'aterosclerosi subclinica analizzati mediante metodologie statistiche innovative su dati di uno studio longitudinale europeo. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Bonomi_Alice_31.pdf

Download (8MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: Ruolo di uno score di stato d'infiammazione nell'aterosclerosi subclinica analizzati mediante metodologie statistiche innovative su dati di uno studio longitudinale europeo.
Creators:
CreatorsEmail
Bonomi, Alicealice.bonomi21@gmail.com
Date: 10 December 2018
Number of Pages: 99
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Medicina Clinica e Chirurgia
Dottorato: Terapie avanzate biomediche e chirirgiche
Ciclo di dottorato: 31
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Di Minno, Giovannigiovanni.diminno@unina.it
Tutor:
nomeemail
Di Minno, GiovanniUNSPECIFIED
Date: 10 December 2018
Number of Pages: 99
Keywords: Path Analysis; Infiammazione; Aterosclerosi
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/01 - Statistica medica
Area 06 - Scienze mediche > MED/09 - Medicina interna
Area 06 - Scienze mediche > MED/11 - Malattie dell'apparato cardiovascolare
Date Deposited: 08 Jan 2019 08:29
Last Modified: 23 Jun 2020 09:52
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/12570

Collection description

La statistica medica, come altre discipline della scienza, è un settore in continua evoluzione, dove metodi nuovi e complessi vengono continuamente sviluppati e incorporati in diverse discipline. Ad oggi, digitando ‘regression’ su PubMed troviamo circa 700.000 risultati; dettagliando la ricerca utilizzando ‘multiple regression’ individuiamo circa 130.000 articoli. Invece, digitando metodologie innovative come ‘Path analysis’ o ‘structural equation modeling’, gli articoli identificati sono circa 20.000 e 9.000, rispettivamente. Questi dati mostrano come nella ricerca medica sia molto più frequente usare metodologie statistiche molto consolidate, come regressioni semplici o multivariate, piuttosto che metodologie innovative più sofisticate, anche se negli ultimi anni il loro utilizzo è aumentato considerevolmente. OBIETTIVI E DATI ANALIZZATI. Abbiamo utilizzato i dati dello studio IMPROVE - uno studio multicentrico, longitudinale, osservazionale, svolto in cinque paesi europei, con lo scopo di valutare la relazione tra uno score che rifletta lo ‘stato infiammatorio’ dei soggetti e lo spessore medio-intimale della carotide (c-IMT) al basale, la sua progressione nel tempo e gli eventi vascolari. Abbiamo confrontato metodologie statistiche innovative, quali la Path-Analysis ed i modelli ad equazioni strutturali (SEM), con metodologie tradizionali, quali regressione multipla, regressione logistica e modello di Cox. METODI. Lo score di ‘stato infiammatorio’ è stato creato utilizzando un pannello di biomarcatori di infiammazione, combinati con pesi proporzionali alla loro associazione multivariata con l’aterosclerosi subclinica. Per studiare le possibili associazioni tra i fattori di rischio, le caratteristiche cliniche dei soggetti, c-IMT, la progressione e gli eventi vascolari, e lo score è stata implementata una Path Analysis e i SEM, e i risultati sono stati rappresentati mediante grafici che evidenziano le relazioni dirette tra le variabili. RISULTATI. Il database utilizzato comprendeva 3703 soggetti, arruolati in 7 differenti centri: Kuopio (2 centri), Stoccolma, Groningen, Parigi, Milano, Perugia. Al momento dell’arruolamento i pazienti erano esenti da eventi cardio/celebro cardiovascolari, ma presentavano almeno tre fattori di rischio vascolare. Il 48% dei soggetti erano maschi e avevano un’età media di 64,2 ± 5.4 anni. Dopo un tempo mediano di follow-up di 36.2 mesi [IQ range:35.8-37.4], si sono verificati 215 eventi vascolari (125 Cardiovascolari, 73 Cerebro-cardiovascolari, 17 periferici). Implementando la Path Analysis, abbiamo dimostrato una relazione positiva e molto significativa tra score di ‘stato infiammatorio’ e c-IMT basale; inoltre, lo score era correlato positivamente agli eventi vascolari, ma non alla progressione del c-IMT. CONCLUSIONI E RILEVANZA. I nostri risultati indicano che i metodi statistici innovativi, quali la Path Analysis e SEM, possono essere molto utili nelle ricerche biomediche, infatti, hanno mostrato tutte le relazioni che eravamo interessati a studiare in un unico grafico e hanno identificato gli effetti indiretti, che non siamo in grado di valutare con i modelli di regressione multipla ‘classici’. I nostri risultati, inoltre, indicano che l’infiammazione, misurata con uno score derivato da un pannello di variabili misurate nel sangue, è fortemente associata al livello aterosclerosi subclinica presente nell’organismo (con una relazione che potrebbe essere di causa, ma anche di effetto); inoltre, lo score di stato infiammatorio identificato predice gli eventi vascolari indipendentemente dai classici fattori di rischio. Tale risultato indica l’opportunità di misurare diversi biomarcatori di infiammazione al fine di perfezionare la stima del rischio individuale.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item