Lacerenza, Giancarlo and Dello Russo, Jessica and Lazzari, Maurizio and Mutino, Sabrina (2020) Le catacombe ebraiche di Venosa: Recenti interventi, studi e ricerche. UNSPECIFIED. UniorPress, Napoli.

[img]
Preview
Text
208-Monographic book-1177-1-10-20201115 (1).pdf

Download (50MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Monograph (UNSPECIFIED)
Lingua: Italiano
Title: Le catacombe ebraiche di Venosa: Recenti interventi, studi e ricerche
Creators:
CreatorsEmail
Lacerenza, GiancarloUNSPECIFIED
Dello Russo, JessicaUNSPECIFIED
Lazzari, MaurizioUNSPECIFIED
Mutino, SabrinaUNSPECIFIED
Autore/i: [Italiano]:Giancarlo Lacerenza, Università degli studi di Napoli “L’Orientale” Giancarlo Lacerenza è professore ordinario presso l’Università di Napoli “L’Orientale”, dove insegna Lingua e letteratura ebraica biblica e medievale. Autore di numerose pubblicazioni di storia, epigrafia e filologia ebraica, nel 2007 ha fondato il Centro di Studi Ebraici e dal 2013 è direttore del Sefer yuḥasin ‒ Rivista per storia degli ebrei nell’Italia meridionale. Coordina il progetto di ricerca “Venosa ebraica” e dirige la serie Judaica Venusina. Jessica Dello Russo, International Catacomb Society, Boston Jessica Dello Russo ha completato gli studi universitari a Roma presso il Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana del Vaticano con una tesi sulla topografia cimiteriale antica. Ha collaborato a progetti di scavo ad Ostia Antica e a Roma, oltre che a Boston, sua città natale. Le ricerche e le pubblicazioni della Dr.ssa Dello Russo riguardano principalmente lo scavo e lo studio degli antichi cimiteri utilizzati dagli ebrei in Italia. Attualmente fa parte del comitato direttivo della International Catacomb Society, con la direzione scientifica e organizzativa delle piattaforme digitali della società e dei programmi di sensibilizzazione pubblica. Maurizio Lazzari, CNR - Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale Maurizio Lazzari è ricercatore geoarcheologo dal 2001 presso il CNR-ISPC. Le attività di ricerca sono focalizzate sui fattori di rischio naturale e antropica per la salvaguardia e conservazione degli insediamenti e del patrimonio storico-monumentale dell'area mediterranea, con particolare attenzione alle frane e ai fattori scatenanti, cartografia geologica e geomorfologica, erosione del suolo, conservazione del patrimonio storico e dei siti archeologici, monitoraggio, paesaggio culturale e patrimonio UNESCO. È autore di 150 pubblicazioni scientifiche e coordinatore di diversi progetti di ricerca nazionali. Sabrina Mutino, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della Basilicata Sabrina Mutino, Ph.D., è un’archeologa specializzata sui contesti magnogreci. Ha collaborato a progetti di ricerca nazionali e internazionali e ha condotto indagini nei siti di Serra e Rossano di Vaglio (Potenza), coordinando lo studio dei materiali e alcuni saggi di scavo. È autrice di numerosi contributi archeologici e della monografia L’insediamento preromano di Barrata (Edipuglia, 2006). Dal 2000 ha collaborato con la Soprintendenza Archeologica della Basilicata per allestimenti museali e progetti di valorizzazione; dal 2017 è funzionario archeologo e ispettore della zona orientale della provincia di Potenza con la direzione scientifica degli interventi conservativi e di gestione dei siti di competenza del MiBACT e degli scavi di archeologia preventiva nel territorio ./[English]: Giancarlo Lacerenza, University of Naples ‘L'Orientale’ Giancarlo Lacerenza is full professor of Biblical and Medieval Hebrew Language and Literature at the University of Naples “L’Orientale”. He authored a number of studies in the field of Jewish history, epigraphy and philology; from 2007 he leads the Center for Jewish Studies. Since 2013 he is editor-in-chief of the Sefer yuḥasin ‒ Review for the History of the Jews in South Italy. Currently he carries out the research project “Jewish Venosa” and its editorial series Judaica Venusina. Jessica Dello Russo, International Catacomb Society, Boston Jessica Dello Russo completed graduate studies at the Vatican’s Pontifical Institute for Christian Archaeology in Rome with a thesis on ancient cemetery topography. She has collaborated on excavations in Ostia Antica and in Rome, as well as in her native Boston. Dr. Dello Russo’s research and publications are primarily concerned with the excavation and study of ancient cemeteries in Italy used by Jews. She is a director of the International Catacomb Society, overseeing the launch of the society’s digital platforms and public outreach programs. Maurizio Lazzari, CNR - Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale Maurizio Lazzari is a geoarchaeologist researcher since 2001 at the CNR - ISPC. His research activities are focused on natural and anthropic hazard and risk factors, aimed at safeguarding and conserving settlements and historical-monumental heritage of the Mediterranean area, with particular attention to landslides and triggering factors, geological and geomorphological mapping, soil erosion, preservation of historical and archaeological sites, monitoring, cultural landscape and UNESCO Heritage. He is the author of 150 scientific publications and coordinator for several national research projects. Sabrina Mutino, Archaeological Superintendence of Basilicata Sabrina Mutino, Ph.D. is an archaeologist specializing in the territory of Magna Graecia. She has collaborated with many national and international research projects, specifically on the investigation of sites at Serra and Rossano di Vaglio (Potenza), with coordination of the artifact study and a number of the excavation trenches. She is the author of numerous archaeological studies and of the monograph The Pre-Roman Settlement of Barrata (Edipuglia, 2006). After nearly two decades of collaboration with the Archaeological Superintendence of Basilicata for museum installations and cultural enhancement projects, Dr. Mutino was appointed in 2017 a staff archaeologist of the Italian Ministry of Culture. As inspector of the eastern area of the province of Potenza, Dr. Mutino is responsible for the scientific direction of the conservation and management interventions in MiBACT sites and of preventive archeology excavations in the area.
Date: 30 October 2020
Number of Pages: 252
Institution: Università degli Studi di Napoli L'Orientale
Official URL: http://www.fedoabooks.unina.it/index.php/fedoapres...
Nazione dell'editore: Italia
Place of Publication: Napoli
Publisher: UniorPress
Date: 30 October 2020
Series Name: Fuori collana
ISBN: 978-88-6719-197-0
Number of Pages: 252
NBN (National Bibliographic Number): urn:nbn:it:unina-26503
Date Deposited: 05 Jan 2021 12:04
Last Modified: 05 Jan 2021 12:04
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/12849
DOI: 10.6093/978-88-6719-197-0

Abstract

[Italiano]: Questo primo volume della serie Judaica Venusina è dedicato alle catacombe ebraiche nella collina della Maddalena di Venosa (Basilicata) e ospita undici contributi, suddivisi in due parti. Nella prima parte sono stati accolti tutti i testi (di M.L. Nava, V. Cracolici, G. Di Pace, M. Di Lieto, M. Savarese, A. Mantrisi) già elaborati per i convegni svoltisi nel 2003 e 2009 in occasione della riapertura al pubblico delle catacombe, i cui atti non sono stati mai pubblicati. I testi, rivisti e integrati, illustrano in dettaglio le metodologie seguite, le ricerche svolte e i risultati ottenuti nel corso dei lavori di consolidamento e restauro compiuti principalmente agli inizi degli anni 2000. Sono presentati per la prima volta, fra l’altro, i dati sulle cosiddette catacombe “di Santa Rufina”, a loro volta interessate, nelle stesse circostanze, da ampi lavori di consolidamento e restauro. La sezione si conclude con un saggio aggiuntivo (di S. Mutino) in cui si traccia un bilancio di alcune delle strategie di conservazione a suo tempo adottate. La seconda parte ospita quattro nuovi contributi (di J. Dello Russo, M. Lazzari, G. Lacerenza, V. Muscio) presentati nel corso del workshop sulle catacombe che, nel 2019, ha visto riuniti tutti gli autori presso l’Università di Napoli L’Orientale. I testi offrono, rispettivamente, il quadro della storia delle scoperte ebraistiche a Venosa, dalle prime esplorazioni alla riscoperta del sito di “Santa Rufina”; una discussione sugli aspetti geologici e geomorfologici della collina della Maddalena; un excursus sulle tipologie e caratteristiche del materiale epigrafico che vi è stato rinvenuto; la presentazione di alcuni recenti esperimenti di digitalizzazione della catacomba, utili sia per finalità di ricerca che per la sua fruizione a distanza ./[English]: This first volume of the Judaica Venusina series is dedicated to the Jewish catacombs in the Maddalena hill in Venosa (Basilicata). It features eleven articles, divided into two thematic parts. The first part brings together all the texts (by M.L. Nava, V. Cracolici, G. Di Pace, M. Di Lieto, M. Savarese, A. Mantrisi) elaborated upon during the conferences held in 2003 and 2009 on the occasion of the reopening of the catacombs, the proceedings of which have never been published. The texts, revised and integrated with additional information, illustrate in detail the methodologies that were followed, the research carried out, and the results obtained during the consolidation and restoration of the complex, carried out mainly in the early 2000s. Here, for the first time, among other things, new data on the so-called “Santa Rufina” catacombs make their scholarly debut, subject, in turn, on the same occasion, by extensive consolidation and restoration works. The section ends with an additional essay (by S. Mutino) in which an assessment is made of some of the conservation strategies adopted at the time. The second part comprises four new contributions (by J. Dello Russo, M. Lazzari, G. Lacerenza, V. Muscio) presented on the occasion of a workshop on the catacombs held in 2019 at the University of Naples “L’Orientale”. The texts offer, respectively, a full picture of the history of the Jewish discoveries in Venosa, from the early explorations to the rediscovery of “Santa Rufina”; a discussion on the geological and geomorphological aspects of the Maddalena hill; an excursus on the contents and characteristics of the epigraphic material found in the catacombs; and the presentation of a recent digitization of the main catacombs.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item