Calo', Maria Chiara (2022) LE MAFIE IN BASILICATA. Genesi, evoluzione e rapporto col territorio. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Calo_Maria_Chiara_34.pdf

Download (3MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: LE MAFIE IN BASILICATA. Genesi, evoluzione e rapporto col territorio.
Creators:
CreatorsEmail
Calo', Maria Chiaramariachiara.calo@unina.it
Date: 9 March 2022
Number of Pages: 242
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Scienze Sociali
Dottorato: Scienze sociali e statistiche
Ciclo di dottorato: 34
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Serpieri, Robertoroberto.serpieri@unina.it
Tutor:
nomeemail
Brancaccio, LucianoUNSPECIFIED
Briquet, Jean-LouisUNSPECIFIED
Date: 9 March 2022
Number of Pages: 242
Keywords: Crimine organizzato, espansione delle mafie, sviluppo territoriale
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 14 - Scienze politiche e sociali > SPS/11 - Sociologia dei fenomeni politici
Date Deposited: 17 Mar 2022 09:02
Last Modified: 28 Feb 2024 10:25
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/14495

Collection description

Nell’ambito delle ricerche sulle mafie che guardano ai processi di espansione del crimine organizzato in aree non tradizionali trova posto un’area da sempre considerata come un’isola felice: la Basilicata. Il caso lucano, infatti, come altri studi dello stesso tenore, dimostra come la mafia sia un fenomeno esportabile a patto che si verifichino determinate condizioni, identificabili sia come particolari fattori favorevoli offerti dal nuovo contesto, sia come precise strategie di espansione criminale. Il presente lavoro si propone di ricostruire il processo di infiltrazione della mafia in Lucania, attraverso l’analisi parallela di attori e contesto, secondo una prospettiva longitudinale. Utilizzando materiale giudiziario, fonti storiche e dati statistici socio-territoriali, sono stati individuati tre casi studio, corrispondenti alle tre aree della regione interessate dal fenomeno mafioso. Di ognuno è stata ricostruita la storia criminale parallelamente a quella economica, sociale e politica, giungendo ad identificare le fasi all’interno del processo di infiltrazione e radicamento della criminalità organizzata che corrispondono, secondo un andamento direttamente proporzionale, a specifiche condizioni di sviluppo presenti in altrettante fasi della storia economica e sociale di questi territori. Attori e contesto, dunque, appaiono in quest’ottica fortemente concatenati, a dimostrazione di quanto il fenomeno mafioso sia multidimensionale e legato a doppio filo con il contesto in cui si radica. Come davanti a un prisma, in cui ogni faccia contiene caratteristiche specifiche ma tutte insieme concorrono alla costruzione della figura, così analizzando la faccia specifica del caso metapontino – e degli elementi che lo costituiscono – è possibile osservare non solo l’intera evoluzione del fenomeno mafioso lucano, ma anche le fasi storiche, economiche e politiche attraversate dalla società lucana, dei suoi progressi, dei suoi sviluppi e delle sue contraddizioni.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item