Mariconda, Lorenzo (2022) Attività di eterodirezione ed enti non societari. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Mariconda_34.pdf

Download (879kB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Resource language: Italiano
Title: Attività di eterodirezione ed enti non societari
Creators:
CreatorsEmail
Mariconda, Lorenzolorenzo.mariconda@unina.it
Date: 9 March 2022
Number of Pages: 154
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Giurisprudenza
Dottorato: Diritto delle persone, delle imprese e dei mercati
Ciclo di dottorato: 34
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Miola, Massimomassimo.miola@unina.it
Tutor:
nomeemail
Picardi, LuciaUNSPECIFIED
Date: 9 March 2022
Number of Pages: 154
Keywords: Attività di direzione e coordinamento - ente pubblico - Terzo Settore - art. 2497 c.c. - enti non societari
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/04 - Diritto commerciale
Date Deposited: 16 Mar 2022 19:39
Last Modified: 28 Feb 2024 12:06
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/14514

Collection description

L’obiettivo primario del lavoro è quello di porre l’accento su fenomeni molto diffusi nella realtà empirica, ma spesso letti in maniera disorganica: infatti, non appare immediata l’associazione d’idee tra il fenomeno delle aggregazioni imprenditoriali e il mondo degli enti non societari. Il contributo si propone di analizzare, in particolare, la compatibilità delle norme in tema di direzione e coordinamento di società, sancite all’interno del Capo IX, Titolo V, Libro V, del Codice Civile con le peculiari caratteristiche dell’ente pubblico e di alcuni dei modelli organizzativi appartenenti al cd. Terzo Settore, quali associazioni e fondazioni. All’uopo, imprescindibile risulta una previa disamina delle modalità in cui il legislatore ha inteso risolvere – nel settore delle compagini societarie – l’atavico e fisiologico problema che si prospetta all’interno di una dinamica di gruppo, ossia il conflitto d’interessi tra le varie componenti di quest’ultimo. Dopo una panoramica sullo stato dell’arte in tema di attività di direzione e coordinamento anche attraverso le pronunce della giurisprudenza e una compiuta analisi della centrale norma in tema di responsabilità (art. 2497 c.c.), allora, il lavoro si propone di verificare se e come possa realizzarsi il contemperamento di interessi contrapposti qualora i portatori di questi ultimi siano enti pubblici o del Terzo Settore. La verifica di compatibilità di tali soggetti non lucrativi con gli artt. 2497 ss. c.c. è effettuata tanto con riferimento alla ratio delle disposizioni in materia di gruppi, quanto con riguardo alla fattispecie, al fine di porre lo sguardo su eventuali «fratture» di carattere strutturale che rendano non operativa la disciplina nei confronti delle categorie sopra enunciate. Chiaramente, per poter rendere il contributo quanto più rigoroso possibile dal punto di vista scientifico, non ci si è potuti esimere, lungo il corso dello stesso, dal compiere innumerevoli e frequenti richiami, oltre che alle norme del Codice Civile, che, comunque, mantengono la loro inalterata centralità con riguardo al tema oggetto d’indagine, alle numerose disposizioni contenute in leggi speciali, tra i quali assumono indubbio rilievo interpretativo il d.lgs. n. 175/2016 (il cd. T.U.S.P.P.) e i due decreti delegati nn. 112/2017 e 117/2017 (rispettivamente dedicati al riordino della disciplina dell’impresa sociale e degli Enti del Terzo Settore).

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item