De Simone, Raffaella (2008) Architettura contemporanea in Sicilia: sul disegno. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Architettura_contemporanea_in_Sicilia_-_sul_disegno.pdf

Download (9MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Architettura contemporanea in Sicilia: sul disegno
Autori:
AutoreEmail
De Simone, Raffaellara.desimone@libero.it
Data: 1 Dicembre 2008
Numero di pagine: 193
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Progettazione architettonica e ambientale: teorie e metodologie e operative
Dottorato: Progettazione architettonica ed urbana
Ciclo di dottorato: 21
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Cuomo, Alberto[non definito]
Tutor:
nomeemail
Collovà, Roberto[non definito]
Data: 1 Dicembre 2008
Numero di pagine: 193
Parole chiave: Disegno Architettura Sicilia
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 08 - Ingegneria civile e Architettura > ICAR/14 - Composizione architettonica e urbana
Informazioni aggiuntive: Indirizzo del Dottorato: Composizione architettonica
Depositato il: 12 Nov 2009 14:37
Ultima modifica: 24 Nov 2014 15:47
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/3281
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/3281

Abstract

L’oggetto della ricerca è il disegno concepito come testo, attraverso cui rileggere ed osservare l’architettura, circoscrivendo l’osservazione ad uno specifico campo di applicazione, coincidente nella nostra ricerca con i confini geografici della Sicilia. La ricerca si avvale della formulazione di elenchi e della loro combinazione. Si mette a punto un metodo di lavoro strutturato tramite la selezione del materiale, ordinato attraverso la compilazione selettiva degli elenchi. In questa struttura, si è collocato il lavoro producendo un’osservazione critica del disegno, quale strumento specifico dell’architettura. Si è scelto di lavorare all’architettura contemporanea e, per questo, è stata individuata una soglia temporale che a partire dal 1968 arriva ai nostri giorni. Lo studio individua così, in questi anni, nuovi luoghi di sperimentazione (concorsi, laboratori di progettazione, pubblicazioni), che riguardano condizioni di lavoro collettive e che rispondono a proposte di temi specifici; ciò consente di assumerli come luoghi dell’osservazione cioè delle costanti a partire dalle quali è possibile costruire un sistema di confronti e riflessioni.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento