Brignola, Grazia (2008) Valutazione del peptide natriuretico atriale (proANP31-67), del peptide natriuretico di tipo B (nt-proBNP) e dell'Endotelina (ET1)in cani affetti da malattia degenerativa cronica della valvola mitrale a diverso stadio clinico. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
tesi_dott.ssa_Grazia_Brignola.pdf

Download (3MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Valutazione del peptide natriuretico atriale (proANP31-67), del peptide natriuretico di tipo B (nt-proBNP) e dell'Endotelina (ET1)in cani affetti da malattia degenerativa cronica della valvola mitrale a diverso stadio clinico
Autori:
AutoreEmail
Brignola, Graziaargos1@inwind.it
Data: 30 Novembre 2008
Numero di pagine: 131
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze cliniche veterinarie
Dottorato: Scienze cliniche e farmaco-tossicologiche veterinarie
Ciclo di dottorato: 20
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Ciaramella, Paolopaociara@unina.it
Tutor:
nomeemail
Cortese, Lauralcortese@unina.it
Data: 30 Novembre 2008
Numero di pagine: 131
Parole chiave: cane, peptidi natriuretici, insufficienza cardiaca
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > VET/08 - Clinica medica veterinaria
Depositato il: 17 Nov 2009 11:10
Ultima modifica: 01 Dic 2014 15:17
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/3420
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/3420

Abstract

Il termine di marker biochimico di insufficienza cardiaca è impiegato per indicare alcune sostanze plasmatiche i cui livelli sono correlati con lo stadio clinico e la prognosi dei pazienti. L'ANP(peptide natriuretico Atriale), il BNP (peptide natriuretico cerebrale)e l'Et1 (endotelina 1) sono stati valutati in 29 cani affetti da patologia mitrale cronica, suddivisi secondo la classificazione ISACHC.I livelli plasmatici dei peptidi in esame aumentano progressivamente con l'aumentare della gravità dello scompenso cardiaco, ma l'analisi statistica dei dati rivela significatività soltanto per i valori di BNP in tutte le classi ISACHC. Questo dato suggerisce che il BNP, rispetto all'ANP e all'ET1 possiede maggiore accuratezza diagnostica nel caratterizzare i pazienti affetti da insufficienza cardiaca stratificati secondo la classificazione ISACHC

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento