Orefice, Francesca (2008) IL TEST “PATTE NOIRE” DI CORMAN: PROPOSTA DI UNA GRIGLIA DI VALUTAZIONE E ANALISI DELLE NARRAZIONI. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img] PDF
Orefice_Francesca.pdf
Visibile a [TBR] Amministratori dell'archivio

Download (1MB)
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: IL TEST “PATTE NOIRE” DI CORMAN: PROPOSTA DI UNA GRIGLIA DI VALUTAZIONE E ANALISI DELLE NARRAZIONI
Autori:
AutoreEmail
Orefice, Francescafrancescaorefice@virgilio.it
Data: 25 Novembre 2008
Numero di pagine: 200
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze relazionali "Gustavo Iacono"
Dottorato: Scienze psicologiche e pedagogiche
Ciclo di dottorato: 21
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Petrillo, Giovannapetrillo@unina.it
Tutor:
nomeemail
Zurlo, Maria Cleliazurlo@unina.it
Data: 25 Novembre 2008
Numero di pagine: 200
Parole chiave: Test proiettivo Patte Noire di Corman, griglie di valutazione dei test proiettivi, analisi delle narrazione e delle rappresentazioni familiari nei bambini in età di latenza.
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-PSI/07 - Psicologia dinamica
Informazioni aggiuntive: Indirizzo di Psicologia della salute e prevenzione del rischio individuale e sociale
Depositato il: 23 Nov 2009 11:11
Ultima modifica: 02 Dic 2014 11:23
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/3561

Abstract

Il test Patte Noire è un metodo proiettivo tematico ideato da L. Corman nel 1961 per valutare le dinamiche relazionali interne al bambino, al fine di individuare eventuali elementi problematici o conflittuali. Da una rassegna della letteratura psicologica nazionale ed internazionale è emerso che il Patte Noire è uno strumento utilizzato prevalentemente a livello clinico. Sono ancora carenti i dati sulla sua attendibilità e validità, sia predittiva che discriminante, ed appare ancora poco strutturato relativamente ai possibili metodi di scoring e ai procedimenti di standardizzazione. Al fine di colmare la carenza dei lavori circa l’attendibilità e la validità del test, il presente lavoro di ricerca mira a costruire e validare una griglia di valutazione del test proiettivo “Patte Noire” di Corman (1961) che consenta il riferimento a criteri operazionali definiti; la verifica della validità di contenuto; la verifica della validità discriminante del test rispetto al sesso e all’età dei bambini. La ricerca presentata è stata effettuata con 228 bambini, di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, suddivisi in due gruppi (5-8 anni; 9-11 anni, che rappresentano le tappe evolutive in cui avvengono importanti cambiamenti nello sviluppo psicoaffetivo e cognitivo del bambino), bilanciati per genere (114 maschi e 114 femmine) e classe scolastica (44 di I elementare; 46 di II elementare; 46 di III elementare; 44 di IV elementare; 48 di V elementare

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento