“Nature Catched in the fact”: sperimentalismo e collezionismo antiquario-naturalistico nel Regno di Napoli, Veneto, Gran Bretagna tra XVIII e XIX secolo

Toscano, Maria (2006) “Nature Catched in the fact”: sperimentalismo e collezionismo antiquario-naturalistico nel Regno di Napoli, Veneto, Gran Bretagna tra XVIII e XIX secolo. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
2163Kb

Abstract

[ITALIANO] Il lavoro è volto a mettere in evidenza i legami tra scienze della terra ed antiquaria a fine Settecento, scaturiti e poi rafforzatisi con la nascita e lo sviluppo in senso moderno del concetto stesso di Storia Naturale e riscontrabili in maniera particolarmente evidente e fruttuosa nella diffusione dei testi illustrati, e soprattutto in una tipologia particolare di collezione (che appunto comprendeva reperti di valore antiquario ed esemplari lapidei). Queste caratteristiche si rendono evidenti in maniera eclatante all’interno di un gruppo specifico di intellettuali; una serie di personalità per lo più in diretto contatto tra loro, specialmente presenti in Veneto, Regno Unito e Regno di Napoli. Su quest’ultimo ambito geografico si ferma particolarmente l’attenzione, data la fitta e variegata presenza di questo tipo di intellettuali e la più totale assenza di studi specifici in proposito, a fronte invece della conoscenza del fenomeno in Veneto e in Gran Bretagna soprattutto. E tuttavia, attraverso un’analisi ravvicinata, si è tentato di individuare, anche per queste aree, alcuni nodi problematici che consistevano proprio nella mancanza di conoscenze relative alle permanenze, spesso lunghe, di questi intellettuali stranieri nel Regno di Napoli ed ai loro referenti in meridione, pure numerosi. / [ENGLISH] This work wants to bring out the close links between earth science and antiquary at the end of XVIII century. they were generated and defined by the diffusion of the modern concept of Natural History itself. These links emerge particularly in the diffusion of some illustrated books and in a specific kind of collection (with archaeological and geological elements) above all. These features are specially evident among a series of scholars, directly in contact with each other, most of them living in United Kingdom, Venetian State or Kingdom of Naples. This last area had been the main argument of the work, because of the deep diffusion of the phenomenon and the complete absence of specific studies about. In Great Britain and Venetian State, this kind of intellectuals had been certainly better studied and identified anyway, specially in the case of United Kingdom. However this work tries to individuate some interesting and obscure points as the intellectual relationships of these stranger scholars in Naples during and after their long journeys in southern Italy.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Collezionismo, Naturalismo, Antiquaria
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 10 Scienze dell'antichita', filologico-letterarie e storico-artistiche > L-ART/04 MUSEOLOGIA E CRITICA ARTISTICA E DEL RESTAURO
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Gasparri, Carlo
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Fittipaldi, Arturo
Stato del full text:Accessibile
Data:2006
Numero di pagine:286
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Discipline Storiche “Ettore Lepore”
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Denominazione del dottorato:Scienze Archeologiche e Storico-Artistiche
Ciclo di dottorato:XVII
Numero di sistema:777
Depositato il:01 Agosto 2008
Ultima modifica:04 Febbraio 2009 09:40

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record