Di Girolamo, Rocco (2010) Materiali nanostrutturati a base di copolimeri a blocchi per applicazioni in nanotecnologie. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Di_Girolamo_Rocco_23.pdf

Download (26MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Materiali nanostrutturati a base di copolimeri a blocchi per applicazioni in nanotecnologie
Autori:
AutoreEmail
Di Girolamo, Roccorocco.digirolamo@unina.it
Data: 30 Novembre 2010
Numero di pagine: 277
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Chimica "Paolo Corradini"
Scuola di dottorato: Scienze chimiche
Dottorato: Scienze chimiche
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Previtera, Luciopreviter@unina.it
Tutor:
nomeemail
De Rosa, Claudioclaudio.derosa@unina.it
Data: 30 Novembre 2010
Numero di pagine: 277
Parole chiave: nanostrutture, nanocompositi
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 03 - Scienze chimiche > CHIM/04 - Chimica industriale
Depositato il: 02 Dic 2010 08:31
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:44
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/7980
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/7980

Abstract

Il presente lavoro di tesi è incentrato sullo studio di nuovi materiali a base di copolimeri a blocchi amorfi e semicristallini. Tali studi hanno evidenziato come sia possibile controllare il tipo di nanostruttura che si ottiene per separazione di fase, attraverso il controllo della cristallizzazione, utilizzando tecniche innovative basate sulla solidificazione direzionale da solventi cristallizzabili e sulla cristallizzazione epitassiale su opportuni supporti. Sono stati studiati copolimeri a blocchi semiscristallini a base di polietilene (PE), polipropilene sindiotattico (sPP), poli(L-lattide) (PLLA) e poliossietilene (PEO). I copolimeri semicristallini a base di PE e sPP sono stati sintetizzati mediante nuovi catalizzatori metallorganici, ed è stato effettuato uno studio strutturale e morfologico su tutti i campioni. In particolare gli studi morfologici condotti su questi campioni hanno evidenziato come sia possibile controllare il tipo di nanostruttura che si ottiene per separazione di fase, attraverso il controllo della cristallizzazione in modo da indurre la formazione di nanostrutture orientate a morfologia lamellare con ordine direzionale e periodicità dei nanodomini dei due blocchi a lungo raggio. Oltre ai copolimeri a blocchi semicristallini sono stati studiati copolimeri formati da due blocchi amorfi, in particolare è stato studiato un copolimero costituito da un blocco di polistirene (PS) legato ad un blocco di polimetilmetacrilato (PMMA). E’ stato messo appunto un semplice metodo che permette di realizzare devices elettronici con funzioni di memoria utilizzando come layer attivo la matrice polimerica nanostrutturata generata dal copolimero a blocchi PS-b-PMMA.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento