Di Domenico, Michele (2010) Un'analisi interpretativa del merito creditizio dell'agricoltura campana. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img] PDF
Di_Domenico_Michele_23.pdf
Visibile a [TBR] Amministratori dell'archivio

Download (2MB)
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Un'analisi interpretativa del merito creditizio dell'agricoltura campana
Autori:
AutoreEmail
Di Domenico, Michelemic.didomenico@libero.it
Data: 26 Novembre 2010
Numero di pagine: 138
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Economia e politica agraria
Scuola di dottorato: Scienze agrarie e agroalimentari
Dottorato: Valorizzazione e gestione delle risorse agro-forestali
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Cioffi, Antoniocioffi@unina.it
Tutor:
nomeemail
Cupo, Paolopaocupo@unina.it
Data: 26 Novembre 2010
Numero di pagine: 138
Parole chiave: credito agrario; merito creditizio; rating
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/01 - Economia ed estimo rurale
Depositato il: 09 Dic 2010 15:11
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:44
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/7985

Abstract

La valutazione del merito creditizio delle imprese agricole rappresenta un argomento di particolare attualità e rilevanza in relazione al ruolo di crescente importanza che l’area finanziaria rivestirà nella gestione di tali imprese. Ciò in quanto, a fronte di una progressiva riduzione degli incentivi pubblici, le imprese devono reperire risorse tali da consentire il necessario processo di ammodernamento aziendale dettato dagli obiettivi di competitività frutto dell’ormai noto processo di globalizzazione dei mercati. Il reperimento di tali risorse monetarie implica inevitabilmente la necessità per le imprese agricole di recuperare e consolidare i rapporti con il mondo bancario, superando la penalizzante “despecializzazione” introdotta dal d.lgs. n. 385/93 “Testo Unico delle leggi in materia bancaria e creditizia”, con la conseguente dismissione delle sezioni speciali di credito agrario nell’ambito dei gruppi bancari. A ciò vanno anche aggiunte le stringenti norme dettate dal nuovo accordo sui requisiti patrimoniali delle banche, definito “Basilea 2”, che nel gennaio 2008 è divenuto operativo. In considerazione di ciò, il presente studio è stato incentrato sulla valutazione del merito creditizio dell’agricoltura campana riferendosi al campione di aziende costante della RICA 2005-2007, alle quali si è applicato il modello di rating “SME” di ISMEA-Moody’s KMV specifico per le aziende agricole senza l’obbligo di bilancio. Un’analisi interpretativa è stata condotta mediante l’individuazione delle variabili esplicative dei rating assegnati, applicando un modello ordered probit al campione costante. Il risultato di tale analisi è stato impiegato anche per valutare l’impatto del PSR Campania 2007-2013 sul rating delle aziende del campione, in modo da esaminare la capacità del suddetto documento di programmazione di migliorare o meno la capacità di accesso al credito da parte delle aziende agricole regionali.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento