Ciccariello, Annamaria (2010) L’integrazione fattuale del parametro costituzionale nei giudizi di legittimità. [Tesi di dottorato] (Unpublished)

[img]
Preview
PDF
Ciccariello_Annamaria_23.pdf

Download (1MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: L’integrazione fattuale del parametro costituzionale nei giudizi di legittimità
Creators:
CreatorsEmail
Ciccariello, Annamariaannamariaciccariello@virgilio.it
Date: 27 November 2010
Number of Pages: 202
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Diritto costituzionale italiano e comparato
Scuola di dottorato: Scienze giuridico-economiche
Dottorato: Diritto pubblico e costituzionale
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Cariola, AgatinoUNSPECIFIED
Tutor:
nomeemail
D'Aloia, AntonioUNSPECIFIED
Date: 27 November 2010
Number of Pages: 202
Uncontrolled Keywords: parametro - integrazione fattuale - fatti - giustizia costituzionale - corte costituzionale - interposizione fattuale
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 12 - Scienze giuridiche > IUS/08 - Diritto costituzionale
Date Deposited: 06 Dec 2010 08:46
Last Modified: 17 Jun 2014 06:02
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8001

Abstract

La questione relativa alla definizione del parametro del giudizio di legittimità costituzionale sulle leggi e gli atti aventi forza di legge si colloca al centro di un fecondo dibattito dottrinale, animato da numerosi temi problematici. Innanzitutto, l’eterna querelle intorno alla natura politica e/o giurisdizionale della Corte costituzionale e intorno alla natura delle sue funzioni. La possibilità di effettuare la sussunzione della norma legislativa nella norma costituzionale assunta a parametro della questione, al fine di verificarne la conformità a Costituzione, seguendo moduli logico-argomentativi di tipo tecnico-giuridico, dipende, infatti, in larga misura dalla sufficiente determinazione del parametro, poiché l’estrema elasticità delle disposizioni costituzionali, in mancanza di integrazione, lascerebbe spesso alla Corte margini di discrezionalità troppo ampi e lo scrutinio di costituzionalità rischierebbe così di sconfinare sovente nella valutazione di merito sulla opportunità delle scelte discrezionali operate dal legislatore.

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item