ANALISI BITRIDIMENSIONALE E TRIDIMENSIONALE DELLA RIPRODUCIBILITA’ DEL BONDAGGIO ORTODONTICO: STUDIO IN VITRO ED IN VIVO.

Iodice, Giorgio (2010) ANALISI BITRIDIMENSIONALE E TRIDIMENSIONALE DELLA RIPRODUCIBILITA’ DEL BONDAGGIO ORTODONTICO: STUDIO IN VITRO ED IN VIVO. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Solo per gli Amministratori dell'archivio - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
12Mb

Abstract

Background: laprecisione nel posizionamento dei brackets è fondamentale nella pratica clinica ortodontica, in particolare nel sistema straight wire. Anche se l'importanza del corretto posizionamento dei brackets è stata sottolineata da molti autori, ad oggi tutti gli studi pubblicati sono bi-dimensionali ed in vitro. - Obiettivi: valutare la riproducibilità tridimensionale di posizionamento degli attacchi in-vivo. - Materiali e Metodi: Due soggetti con diversi tipi di malocclusioni sono stati sottoposti a procedure di bondaggio ortodontico diretto su entrambe le arcate al tempo T0 e dopo 1 settimana (T1). Le procedure di bondaggio sono state ripetute da sei operatori, stratificato sulla base della loro esperienza ortodontica. Uno scanner tridimensionale (3D MicroScribe) è stato utilizzato per acquisire le posizioni dei brackets. La variabilità intra-operatore ed inter-operatori è stata analizzata; l'influenza dell'esperienza clinica dell'operatore e della malocclusione sono stati valutati. - Risultati: una media di 5,5 ° ± 1,7 ° (intra-operatore) e 6.1 ° ± 5.4 ° (inter-operatori) per le discrepanze angolare, 0,4 ± 0,3 millimetri (intra-operatore) e 0,5 ± 1,2 millimetri (inter- operatori) per le discrepanze verticali, e 1,1 ± 1,9 millimetri (intra-operatore) e 1,2 ± 1,0 millimetri (inter-operatori) per le discrepanze mesio-distale sono state riscontrate nel posizionamento dei brackets ortodontici. L'influenza dell'esperienza ortodontica non era statisticamente significativa. - Conclusioni: La riproducibilità del posizionamento dei brackets non sembra essere influenzata dalla esperienza clinica. Il posizionamento mesio-distale è influenzato dalla capacità di accedere alle aree dell'arcata dentaria.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:riproducibilità, bondaggio, ortodonzia
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 06 Scienze mediche > MED/28 MALATTIE ODONTOSTOMATOLOGICHE
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Rengo, Sandrosanrengo@unina.it
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Martina, Robertomartina@unina.it
Stato del full text:Inedito
Data:17 Dicembre 2010
Numero di pagine:81
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:sch00
Denominazione del dottorato:Scienze odontostomatologiche
Ciclo di dottorato:23
Numero di sistema:8041
Depositato il:05 Dicembre 2010 11:34
Ultima modifica:02 Settembre 2011 09:54

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record