Dalla linea di terra all'architettura della superficie suolo

Mari, Rossella (2010) Dalla linea di terra all'architettura della superficie suolo. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Solo per gli Amministratori dell'archivio - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
25Mb

Abstract

Obiettivo della tesi è ri-conoscere il progressivo ruolo autonomo che va assumendo l’architettura del suolo, prima come “materiale” della composizione architettonica cioè parte di un tutto, fra costruito e suolo; quindi da parterre, estensione che contiene (cum-pone) le diverse forme dell’edificato (spesso irrilevante nell’analisi del manufatto architettonico), diventare tema della composizione urbana che assume una forte connotazione paesaggistica attraverso l’intreccio delle diverse modalità di “artificializzazione della linea di terra”. Viene indagata la possibilità di articolare diverse formulazione di un enunciato in cui la costruzione della linea di terra si pone come tema compositivo: è una più vasta estensione dell’architettura del suolo a comporre disposizioni, orientamento, le ragioni dello scavo e dell’elevato fino a perimetrale ciò che più genericamente viene chiamato contesto.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:suolo
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 08 Ingegneria civile e Architettura > ICAR/14 COMPOSIZIONE ARCHITETTONICA E URBANA
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Miano, Pasquale
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Spirito, Fabrizio
Stato del full text:Inedito
Data:29 Novembre 2010
Numero di pagine:88
Istituzione:Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Progettazione urbana e di urbanistica
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Architettura
Denominazione del dottorato:Progettazione urbana
Ciclo di dottorato:23
Numero di sistema:8166
Depositato il:07 Dicembre 2010 12:40
Ultima modifica:10 Maggio 2011 13:14

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record