Ciolli, Maria Giovanna (2010) Varici agli arti inferiori:trattamento endovascolare mediante impiego di laser. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img] PDF
Ciolli_Mariagiovanna_23.pdf
Visibile a [TBR] Amministratori dell'archivio

Download (1MB)
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Varici agli arti inferiori:trattamento endovascolare mediante impiego di laser
Autori:
AutoreEmail
Ciolli, Maria Giovannamariagiovanna.ciolli@fastwebnet.it
Data: 29 Novembre 2010
Numero di pagine: 30
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze chirurgiche anestesiologico-rianimatorie e dell'emergenza
Scuola di dottorato: Scienze biomorfologiche e chirurgiche
Dottorato: Scienze chirurgiche e tecnologie diagnostico-terapeutiche avanzate
Ciclo di dottorato: 23
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Renda, Andrea[non definito]
Tutor:
nomeemail
Carbone, Francesca[non definito]
Data: 29 Novembre 2010
Numero di pagine: 30
Parole chiave: Varici arti inferiori; laser terapia
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/22 - Chirurgia vascolare
Depositato il: 17 Feb 2011 15:28
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:45
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8175

Abstract

L’EVLT e’ un’opzione terapeutica nel trattamento delle vene non complicate. Gia’ da qualche anno, la ricerca di una terapia mini-invasiva delle varici degli arti inferiori che riducesse le ben note sequele dello stripping, ha condotto diversi esperti del settore ad impiegare il trattamento Laser endovasale come tecnica alternativa. Il sempre piu’ largo uso della tecnologia Laser nel trattamento dell’insufficienza venosa e’ alla base di questo lavoro. Partendo da un gruppo di pazienti, accuratamente selezionati, viene descritta la procedura Laser endovasale; dall’iter preoperatorio all’intervento vero e proprio. Particolare attenzione merita anche il follow up di questi pazienti che oltre a permetterci di verificare l’efficacia del trattamento ci consente di studiare il decorso post-operatorio ed eventuali complicanze associate. Il tutto al fine di migliorare le conoscenze di questa recente tecnica chirurgica e di prevederne eventuali complicanze allo scopo di limitarne l’insorgenza e rendere la tecnica il piu’ possibile scevra da rischi.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento