Declino cognitivo e marcatori diagnostici: un approccio multimodale.

Angeloni, Francesco (2010) Declino cognitivo e marcatori diagnostici: un approccio multimodale. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]PDF - Solo per gli Amministratori dell'archivio - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
528Kb

Abstract

Scopo di questa tesi è stato quello di dimostrare l’esistenza di una relazione tra marcatori di AD e la comprensione scientifica delle basi neuronali di tale patologia. A tale scopo una coorte di pazienti affetti da MCI ed AD sono stati sottoposti ad indagini di Risonanza Magnetica strutturale al fine di valutare in ognuno di essi il grado di atrofia di una struttura del lobo temporale mesiale, quale l'ippocampo. Il grado di atrofia dell’ippocampo sembra infatti correlarsi con la progressione della malattia MCI in AD. Con questo studio abbiamo anche testato l’ipotesi che nei soggetti con MCI amnesico e AD, le anomalie dei ritmi EEG siano un riflesso funzionale dell’atrofia della materia grigia corticale nel corso della malattia.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Malattia di Alzheimer, Risonanza Magnetica, EEG
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 06 Scienze mediche > MED/36 DIAGNOSTICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Salvatore, Marcomarsalva@unina.it
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Salvatore, Marcomarsalva@unina.it
Stato del full text:Inedito
Data:30 Novembre 2010
Numero di pagine:56
Istituzione:Università degli studi di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze biomorfologiche e funzionali
Tipo di tesi:Dottorato
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Scienze biomorflogiche e chirurgiche
Denominazione del dottorato:Imaging molecolare
Ciclo di dottorato:23
Numero di sistema:8235
Depositato il:06 Dicembre 2010 14:31
Ultima modifica:07 Giugno 2011 14:35

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record