INQUINAMENTO DEL MAR MEDITERRANEO DA IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI: STIMA DEL FIUME SARNO - INPUTS E VALUTAZIONI D’IMPATTO AMBIENTALE

Giordano, Marialaura (2011) INQUINAMENTO DEL MAR MEDITERRANEO DA IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI: STIMA DEL FIUME SARNO - INPUTS E VALUTAZIONI D’IMPATTO AMBIENTALE. [Tesi di dottorato] (Inedito)

Full text disponibile come:

[img]
Preview
PDF - Richiede un editor Pdf del tipo GSview, Xpdf o Adobe Acrobat Reader
660Kb

Abstract

Scopo del presente lavoro di dottorato è stato lo studio dell'impatto ambientale dovuto all'immissione di idrocarburi policiclici aromatici (IPA), causato dal Fiume Sarno, nel Mar Mediterraneo. La valutazione è stata effettuata considerando le variazioni di flusso legate alle stagioni; sono state effettuate quattro campagne di campionamento nelle quali si è proceduto ad effettuare prelievi di acqua e di sedimento sia lungo il decorso del Fiume Sarno (4 punti) sia a differenti distanze dalla foce (9 punti; a 50, 150 e 500 metri a nord, centro e sud). Su ciascun campione di acqua e sedimento sono stati determinati i 16 IPA identificati come inquinanti prioritari dall’US Environmental Protection Agency (USEPA). Gli IPA sono stati quantificati utilizzando un GC-MS QP5050A Shimadzu (Kyoto, Japan). Le concentrazioni di IPA totali sono oscillate tra 23.1 to 2670.4 microg L-1 nei campioni di acqua (somma della fase dissolta e particolato) mentre nei campioni di sedimento tra 5.3 e 678.6 microg g-1. Nei campioni di sedimento sono state riscontrate concentrazioni più elevate di IPA a 4-5 anelli. L’analisi di profilo mostra che gli IPA riscontrati nel Fiume derivano per la maggior parte dai processi di combustione mentre le concentrazioni più elevate riscontrate nell’acqua rispetto al sedimento confermano una contaminazione da “fresh inputs”. In base ai dati idrologici e soprattutto alle concentrazioni rilevate, la quantità di IPA immessi dal Fiume Sarno in mare può essere stimata in circa 3114 kg year-1. Relativamente alla valutazione ecotossicologica, le concentrazioni di IPA riscontrate nei sedimenti del Fiume e della Foce del Sarno non dovrebbero causare nell’immediato effetti biologici dell’ambiente sedimentario in quanto più basse dei valori guida di riferimento (ER-L, effect range-low; ER-M, effect range-median).I risultati mostrano che il Fiume Sarno rappresenta una delle principali fonti di inquinamento da IPA del Mar Mediterrraneo.

Tipologia di documento:Tesi di dottorato
Parole chiave:Idrocarburi Policiclici Aromatici (IPA); Mar Mediterraneo; impatto ambientale
Settori scientifico-disciplinari MIUR:Area 03 Scienze chimiche > CHIM/12 CHIMICA DELL'AMBIENTE E DEI BENI CULTURALI
Coordinatori della Scuola di dottorato:
Coordinatore del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Buccelli, Claudiobuccelli@unina.it
Tutor della Scuola di dottorato:
Tutor del Corso di dottoratoe-mail (se nota)
Montuori, Paolopmontuor@unina.it
Stato del full text:Accessibile
Data:24 Novembre 2011
Numero di pagine:74
Istituzione:Università di Napoli Federico II
Dipartimento o Struttura:Scienze mediche preventive
Stato dell'Eprint:Inedito
Scuola di dottorato:Medicina preventiva, pubblica e sociale
Denominazione del dottorato:Ambiente, prevenzione e medicina pubblica
Ciclo di dottorato:24
Numero di sistema:8545
Depositato il:14 Dicembre 2011 14:38
Ultima modifica:24 Aprile 2012 13:24

Solo per gli Amministratori dell'archivio: edita il record