Nugnes, Francesco (2011) Caratterizzazione morfo-bio-molecolare di Anagrus Haliday (Hymenoptera: Mymaridae) parassitoidi di uova di cicaline. [Tesi di dottorato] (Unpublished)

[img] PDF
NUGNES.pdf
Restricted to Repository staff only until 7 February 2015.

Download (1MB)

Abstract

Negli ultimi anni si è assistito allo sviluppo ed all’applicazione dei metodi molecolari per la discriminazione specifica che ha permesso di caratterizzare molte specie di imenotteri laddove studi tassonomici classici avevano fallito. I dati molecolari, in particolare se integrati con dati di tipo morfologico, biologico ed ecologico, possono risultare decisivi nella discriminazione a livello specifico. A consolidare lo studio biosistematico, spesso a tali dati si accosta lo studio degli endosimbionti. Il genere Anagrus Haliday (Hymenoptera: Mymaridae) comprende ooparassitoidi di cicaline e altri omotteri, alcuni dei quali impiegati in programmi di controllo biologico in diversi agroecosistemi. Lo studio e la classificazione tradizionale, basata sui caratteri morfologici, delle specie di Anagrus appartenenti al gruppo atomus sono molto difficoltosi a causa della convergenza dei caratteri e la frequente riduzione o perdita di elementi discriminanti. Pertanto la revisione delle specie afferenti a tale genere è tuttora in atto su scala mondiale. Il presente lavoro dimostra l’efficacia dell’approccio integrato nella discriminazione delle specie del gruppo atomus. Sono stati indagati i rapporti intercorrenti tra 3 popolazioni di Anagrus del gruppo atomus appartenenti a differenti sistemi pianta - cicalina ospite - parassitoide : 1.Salvia sp. - Eupterix decemnotata - A. atomus; 2.Mentha sp. – E. zelleri – A. ustulatus e 3.Quercus ilex – Lindbergina aurovittata - A. ustulatus. L’approccio molecolare ha previsto l’individuazione di marcatori specifici tramite la tecnica dell’Intersimple Sequence Repeat (ISSR-PCR) e l’analisi di tratti di DNA ribosomale (28S-D2 e ITS2) e mitocondriale (COI). Dal sequenziamento di tali regioni e l’implementazione in programmi di filogenetica, la popolazione parassitoide di L. aurovittata è stata discriminata rispetto alle altre due popolazioni, risultate invece monofiletiche. Tali risultati sono stati confermati anche dall’analisi ISSR. Tramite la tecnica della DGGE e l’MLST System, si è proceduti all’identificazione e alla caratterizzazione di colonie batteriche endosimbionti associati alle specie di Anagrus indagate. Tali analisi hanno messo in evidenza la presenza dell’endosimbionte Wolbachia appartenente al supergruppo B nella popolazione del mimaride infeudata alla Lindbergina. Pertanto la presenza di soli individui femminili fa ipotizzare una probabile manipolazione della riproduzione ad opera di Wolbachia. dall’analisi morfometrica effettuata, il rapporto lunghezza ovopositore/lunghezza protibia, permette di distinguere la popolazione di Anagrus proveniente da Q. ilex rispetto alle altre due, le quali hanno mostrato una forte sovrapposizione nei caratteri morfologici considerati. Contrariamente a quanto emerso dagli studi morfo-molecolari, i crossing test, effettuati sulle popolazioni provenienti da Mentha e Salvia, ne hanno confermato l’isolamento riproduttivo in quanto non si sono verificati accoppiamenti incrociati tra individui di sesso opposto provenienti dai suddetti sistemi. Infine, i campionamenti e monitoraggi effettuati in lecceta, hanno evidenziato che la popolazione di Anagrus parassitoide di Lindbergina presenta una biologia particolare. Infatti durante il periodo estivo autunnale, quando la cicalina non è presente sulla pianta ospite, il parassitoide arresta il suo sviluppo allo stadio larvale intermedio, ritardando lo sfarfallamento degli adulti all’inizio dell’inverno in concomitanza con il ritorno dell’ospite. Quindi, sulla base dei dati morfometrici, biologici e molecolari, A. ustulatus vincolato alla cicalina L. aurovittata su Q. ilex è da ritenere una specie distinta dall’A. ustulatus sensu Chiappini (1989).

Item Type: Tesi di dottorato
Uncontrolled Keywords: Anagrus, Approccio integrato, Sistematica, Analisi Morfometrica, Mymaridae, Chalcidoidea, Filogenetica, Endosimbionti, Wolbachia, 28S-D2, ITS2, gene mitocondriale COI
Depositing User: Anna Tafuto
Date Deposited: 07 Dec 2011 14:04
Last Modified: 30 Apr 2014 19:47
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8553

Actions (login required)

View Item View Item