Sessa, Ludovica (2011) Attività e struttura delle comunità microbiche del suolo di leccete mediterranee. Effetti della deposizione di metalli in traccia e IPA. [Tesi di dottorato] (Unpublished)

[img]
Preview
PDF
sessa_ludovica_24.pdf

Download (6MB) | Preview
Item Type: Tesi di dottorato
Language: Italiano
Title: Attività e struttura delle comunità microbiche del suolo di leccete mediterranee. Effetti della deposizione di metalli in traccia e IPA.
Creators:
CreatorsEmail
Sessa, Ludovicaludovicasessa@yahoo.it
Date: 30 November 2011
Number of Pages: 141
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Biologia strutturale e funzionale
Doctoral School: Scienze biologiche
PHD name: Biologia applicata
PHD cycle: 24
PHD Coordinator:
nameemail
Ricca, Ezioericca@unina.it
Tutor:
nameemail
Alfani, Annaanalfani@unisa.it
Date: 30 November 2011
Number of Pages: 141
Uncontrolled Keywords: IPA, metalli, comunità microbiche
MIUR S.S.D.: Area 05 - Scienze biologiche > BIO/07 - Ecologia
Date Deposited: 06 Dec 2011 10:03
Last Modified: 30 Apr 2014 19:49
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8935

Abstract

In questa ricerca sono stati valutati gli effetti della deposizione di metalli in traccia e idrocarburi policiclici aromatici (IPA) sulla struttura e sull’attività delle comunità microbiche, in funzione di gradienti di contaminazione definiti attraverso biomonitoraggio del contenuto di inquinanti nelle foglie di Quercus ilex (leccio), ed analisi chimico-fisica del suolo. Lo studio è stato condotto in sistemi mediterranei a leccio, in Campania e in Toscana, caratterizzati da un diverso grado di antropizzazione: in particolare, in ciascuna regione, sono stati individuati parchi localizzati in prossimità di una strada ad elevato flusso di traffico veicolare e in ciascuno di essi è stato definito un transetto a distanza crescente dalla strada, inoltre, per ciascuna regione sono state esaminate una lecceta periurbana e una lecceta di area remota. L’analisi elementare delle foglie di leccio di siti a diverso grado di impatto antropico ha evidenziato, gradienti di contaminazione da elementi in traccia e IPA in particolare lungo i transetti urbani. I suoli delle aree studiate hanno mostrato una elevata variabilità dei parametri chimico-fisici e biologici misurati. Uno dei parametri che senza dubbio ha influenzato in maniera predominante l’attività e la diversità delle comunità microbiche è il contenuto di sostanza organica del suolo, anche se non sono da trascurare fattori pedologici e climatici. I parametri riconosciuti quali indici della struttura e dell’attività delle comunità microbiche del suolo hanno evidenziato, mediante un’analisi multivariata, una separazione dei siti urbani più esposti alla contaminazione rispetto a tutti gli altri, anche se le concentrazioni degli inquinanti monitorati nei suoli studiati non sono risultate particolarmente elevate.

Actions (login required)

View Item View Item