Giordano, Maria (2011) Accumulo e caratterizzazione del C organico nella lettiera e nel suolo minerale di pinete e faggete Mediterranee. [Tesi di dottorato] (Inedito)

[img]
Anteprima
PDF
Giordano_Maria__24.pdf

Download (4MB) | Anteprima
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Accumulo e caratterizzazione del C organico nella lettiera e nel suolo minerale di pinete e faggete Mediterranee
Autori:
AutoreEmail
Giordano, Mariamaria.giordano@unina.it
Data: 30 Novembre 2011
Numero di pagine: 112
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Biologia strutturale e funzionale
Scuola di dottorato: Scienze biologiche
Dottorato: Biologia applicata
Ciclo di dottorato: 24
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Ricca, Ezioezio.ricca@unina.it
Tutor:
nomeemail
De Marco, Annaademarco@unina.it
Data: 30 Novembre 2011
Numero di pagine: 112
Parole chiave: sostanza organica; respirazione microbica
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 05 - Scienze biologiche > BIO/07 - Ecologia
Depositato il: 06 Dic 2011 10:00
Ultima modifica: 30 Apr 2014 19:49
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/8993
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/8993

Abstract

In questo studio è stato valutato l’accumulo di C nel suolo sia come quantità totale che come forma labile (C solubile) e frazione attiva (biomassa e respirazione microbica), cercando di migliorare le conoscenze sul sequestro del C e sul turnover della sostanza organica. Le valutazioni realizzate negli strati organici (lettiera indecomposta e lettiera decomposta) e nel suolo minerale (fino a 40 cm di profondità) hanno interessato tre pinete (P. pinea) di differenti età (40, 70 e 100 anni) e due faggete (Fagus sylvatica), una dell’ Appennino Tosco-Emiliano e l’altra dell’ Appennino Campano. Nello studio condotto nella cronosequenza di P. pinea del Monte Vesuvio, i risultati hanno evidenziato un maggiore accumulo di C negli strati organici e nello strato superficiale del suolo minerale della pineta più matura, in accordo con la maggiore produzione di lettiera di questa foresta rispetto a quelle più giovani. Negli strati più profondi del suolo minerale è la pineta con età intermedia a far registrare i valori più elevati. Le due faggete oggetto di studio non mostrano sempre differenze significative per la quantità di C accumulato nell’intero profilo. Tuttavia nello strato organico si osserva un maggiore accumulo di C nella faggeta di Parma mentre nel suolo minerale è maggiore l’accumulo nella faggeta di Laceno. I dati sono confermati da entrambi i campionamenti effettuati. Il contenuto di C cala significativamente dalla lettiera allo strato superficiale di suolo nella faggeta di Parma e si riduce lungo il profilo. Per la faggeta di Laceno lo strato di lettiera e lo strato più superficiale di suolo hanno valori di C simili ed il declino lungo il profilo è più graduale.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento