Carillo, Felicetta (2013) I giovani e il loro apporto in capitale umano nella conduzione delle aziende agricole: evidenze sul caso italiano. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
carillo_felicetta_25.pdf

Download (1MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: I giovani e il loro apporto in capitale umano nella conduzione delle aziende agricole: evidenze sul caso italiano
Creators:
CreatorsEmail
Carillo, Felicettacarillo@inea.it
Date: 31 March 2013
Number of Pages: 119
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Economia e politica agraria
Scuola di dottorato: Scienze agrarie e agro-alimentari
Dottorato: Valorizzazione e gestione delle risorse agro-forestali
Ciclo di dottorato: 25
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
D'Urso, Guidodurso@unina.it
Tutor:
nomeemail
Capitanio, Fabianfabian.capitanio@unina.it
Zazzaro, Albertoa.zazzaro@univpm.it
Date: 31 March 2013
Number of Pages: 119
Uncontrolled Keywords: giovani imprenditori; capitale umano in agricoltura; trasmissione intergenerazionale
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 07 - Scienze agrarie e veterinarie > AGR/01 - Economia ed estimo rurale
Date Deposited: 10 Apr 2013 16:19
Last Modified: 24 Jul 2014 07:09
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9287
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/9287

Abstract

L’obiettivo principale della tesi è stato quello di indagare sulla capacità del settore agricolo italiano di intraprendere processi innovativi e sulla capacità imprenditoriale di attivare processi moltiplicativi di sviluppo locale, evidenziando il ruolo delle politiche. In particolare, si è indagato sulla capacità delle imprese di aumentare la produttività ed essere competitive, assecondando le nuove tendenze di mercato. Pertanto lo studio empirico, condotto su un campione rappresentativo delle aziende agricole italiane, è stato focalizzato sulla relazione tra accumulazione di capitale umano in agricoltura ed il miglioramento della performance aziendale. I risultati dell’analisi mostrano nessi causali positivi, confermando il significativo apporto dei giovani per lo sviluppo e l’innovazione dell’azienda agricola. Tale relazione rimane positiva anche quando si “controlla” per una probabile endogeneità dell’età rispetto alla dimensione economica aziendale. Difatti, con l’utilizzo di uno stimatore a due stadi (2SLS) e con il ricorso a variabili strumentali (IV regression), è stato possibile verificare la presenza di una “causalità inversa”, determinata dal fatto che aziende più performanti incentivano i giovani ad entrare nel business agricolo. Inoltre, attraverso l’uso di misure alternative di performance aziendale e indagando all’interno dei diversi comparti produttivi agricoli, si è avuta conferma del fatto che il cambiamento indotto dai giovani è visibile in quasi tutte le funzioni aziendali: nelle dimensioni fisiche, nel il mix colturale e, soprattutto, nei confini delle attività produttive e nei rapporti con il mercato finale. Inoltre, poiché la performance economica dell’azienda agricola può dipendere anche dalla modalità attraverso la quale il rinnovamento della classe imprenditoriale si realizza, un’ulteriore analisi è stata condotta sul processo di trasmissione dell’impresa agricola. Dallo studio di tale fenomeno è emerso come la modalità attraverso cui si realizza il ricambio generazionale in agricoltura incide sulla performance che le aziende riescono a realizzare, mostrando una minore prestazione economica delle imprese il cui processo di insediamento avviene all’interno della famiglia agricola.

Actions (login required)

View Item View Item