Formisano, Anna (2013) Analisi alla Micro-TC dell’ Anatomia Complessa del Primo Molare Superiore. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Analisi alla Micro TC dell’ Anatomia Complessa del Primo Molare Superiore-Tesi Formisano Anna.pdf

Download (2MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Analisi alla Micro-TC dell’ Anatomia Complessa del Primo Molare Superiore
Creators:
CreatorsEmail
Formisano, Annaannaformisano1985@gmail.com
Date: 1 April 2013
Number of Pages: 50
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali
Scuola di dottorato: Medicina clinica e sperimentale
Dottorato: Scienze odontostomatologiche
Ciclo di dottorato: 25
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Rengo, Sandrosanrengo@unina.it
Tutor:
nomeemail
Ametrano, Gianlucagiametrano@gmail.com
Date: 1 April 2013
Number of Pages: 50
Uncontrolled Keywords: anatomia primo molare superiore, Micro-CT
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/28 - Malattie odontostomatologiche
Date Deposited: 07 Apr 2013 18:06
Last Modified: 23 Jul 2014 12:05
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9330
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/9330

Abstract

Il primo molare superiore presenta un'anatomia complessa tale da interessare numerosi studiosi nel corso dei decenni. Lo scopo di questo lavoro è stato caratterizzare l’anatomia esterna ed interna delle radici mesiovestibolare (MV), distovestibolare (DV) e palatale (P) del primo molare superiore mediante microtomografia compiuterizzata (μCT). Particolare attenzione è stata posta nel trovare la distanza orizzontale tra gli imbocchi principali MV1 della radice mesiovestibolare e quelli dei secondi canali mesiovestibolari (MV2), la distanza verticale tra i piani in cui giacciono gli imbocchi MV1 e MV2 e la distanza tra l'apice anatomico e forame apicale maggiore (AF). Ventidue sesti molari superiori intatti estratti sono stati analizzati mediante μct e le immagini 2D e 3D che ne sono derivate sono stati elaborate e analizzate. I risultati hanno mostrato che il 77,27% delle radici MV presentano un secondo canale MV2, e il 29,41% dei canali MV2 decorre completamente separato dai canali MV2. In 15 denti sono presenti tre imbocchi a livello della camera pulpare; in 10 di essi benché non sia visibile a livello della camera pulpare, il canale MV2 è presente. La distanza media verticale tra i piani passanti per MV1 e MV2 è di 1,68 ± 0,83 mm. Sette denti mostrano da subito quattro imbocchi. La distanza media orizzontale tra le gli imbocchi MV1 e MV2 è di 1,21 ± 0,5 mm. I canali accessori sono stati osservati nel 33,33% delle radici, i loop nel 6,06%, mentre gli istmi stati trovati in 15 delle 22 radici mesiovestibolari. Delle radici in totale, il 74,24% presentano un solo forame, mentre tutte le radici mostrano un forame apicale maggiore (AF) non coincidente con l'apice anatomico. Questa analisi alla μCT fornisce interessanti considerazioni sulla distanza orizzontale e verticale tra gli imbocchi MV1 e MV2 e sulla distanza tra forame apicale maggiore (AF) ed apice anatomico, nonché può rappresentare un importante ausilio per l’endodonzista nella conoscenza dell’anatomia complessa di questo elemento dentario, sostenendo in tal modo la corretta diagnosi, la strumentazione e l’otturazione del sistema dei canali radicolari.

Actions (login required)

View Item View Item