Piccolo, Dario (2014) Sequenze RM non-eco planari pesate in diffusione in caso di colesteatoma dell'orecchio medio primario o ricorrente: utilità delle Multi-Shot TSE coronali. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
TESI DOTTORATO DARIO PICCOLO.pdf

Download (963kB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Sequenze RM non-eco planari pesate in diffusione in caso di colesteatoma dell'orecchio medio primario o ricorrente: utilità delle Multi-Shot TSE coronali.
Creators:
CreatorsEmail
Piccolo, Dariodarius49@libero.it
Date: 2014
Number of Pages: 35
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Scienze Biomediche Avanzate
Scuola di dottorato: Scienze biomorfologiche e chirurgiche
Dottorato: Imaging molecolare
Ciclo di dottorato: 26
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Salvatore, MarcoUNSPECIFIED
Tutor:
nomeemail
Brunetti, ArturoUNSPECIFIED
Date: 2014
Number of Pages: 35
Uncontrolled Keywords: RMN, Colesteatoma, DWI
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/36 - Diagnostica per immagini e radioterapia
Area 06 - Scienze mediche > MED/37 - Neuroradiologia
Date Deposited: 16 Apr 2014 11:24
Last Modified: 27 Jan 2015 10:38
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9674

Abstract

Scopo del lavoro Valutare l’utilità delle sequenze Multi Shot TSE coronali, rispetto alle Single Shot Epi coronali, nello studio RM del paziente con sospetto clinico di colesteatoma. Materiale e metodi Da Maggio 2011 ad Gennaio 2013 sono stati sottoposti a valutazione preoperatoria con doppio esame TC e RM 32 pazienti: 16 con sospetto clinico e strumentale di colesteatoma e 16, già operati, con sospetto di residuo o recidiva. L’esame TC, eseguito di routine in tutti i pazienti candidati alla chirurgia, è stato eseguito con apparecchiatura Toshiba Aquilion a 64 strati. L’esame RM è stato eseguito con apparecchiatura Philips Intera a 1,5T, con sequenze SE T1w assiali e coronali, T2w assiali, T2w DRIVE volumetrica acquisita sul piano assiale, sequenze di diffusione MSh TSE e SSh SE-EPI sul piano coronale, studio post-contrastografico a 3 e 40 minuti con sequenze T1w assiali e coronali. Le immagini DWI sono state valutate in cieco da 2 neuroradiologi esprimendo 3 gradi di probabilità e successivamente rivalutate da un revisore finale, che aveva accesso invece all’intero esame RM. Risultati Al tavolo operatorio si è avuta conferma della presenza di colesteatoma in 25 casi su 32 (78%). Con la Single Shot DWI sono stati riscontrati: 19 veri positivi, 6 veri negativi, 2 falsi positivi e 5 falsi negativi. Sensibilità 0,79; specificità 0,75; VPP (valore predittivo positivo) 0,90; VPN (valore predittivo negativo) 0,55. Con la Multi Shot DWI sono stati riscontrati: 24 veri positivi, 6 veri negativi, 1 falso positivo, 1 falso negativo. Sensibilità 0,96; specificità 0,85; VPP 0,96; VPN 0,85. Conclusioni Lo studio RM si è rivelato utile nella valutazione preoperatoria del colesteatoma, soprattutto in assenza di erosione ossea alla TC o nei pazienti già operati, laddove cioè la valutazione delle strutture ossee è inficiata dal rimaneggiamento chirurgico. I nostri risultati, in linea con l’attuale letteratura, confermano la maggiore affidabilità diagnostica delle sequenze di diffusione non-EPI rispetto alle classiche sequenze EPI. La MSh TSE ha mostrato infatti valori di sensibilità, specificità, VPP e VPN superiori e pertanto a nostro avviso rappresenta un’integrazione indispensabile allo studio convenzionale di RM, in particolare nella gestione dei pazienti con basso rischio clinico di malattia (o recidiva), candidabili in caso di esame negativo al follow up.

Actions (login required)

View Item View Item