Aterrano, Marco Maria (2014) "The Garden Path". Il dibattito interalleato e l'evoluzione della politica anglo-americana per l'Italia dalla strategia militare al controllo istituzionale, 1939-1945. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
The Garden Path. Il dibattito interalleato e l'evoluzione della politica anglo-americana per l'Italia dalla strategia militare al controllo istituzionale, 1939-1945.pdf

Download (3MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: "The Garden Path". Il dibattito interalleato e l'evoluzione della politica anglo-americana per l'Italia dalla strategia militare al controllo istituzionale, 1939-1945
Creators:
CreatorsEmail
Aterrano, Marco Mariamarco.aterrano@gmail.com
Date: 31 March 2014
Number of Pages: 503
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Scuola di dottorato: Scienze storiche, archeologiche e storico-artistiche
Dottorato: Storia
Ciclo di dottorato: 26
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Rao, Anna Mariaannamrao@unina.it
Tutor:
nomeemail
Meriggi, MarcoUNSPECIFIED
Montroni, GiovanniUNSPECIFIED
Date: 31 March 2014
Number of Pages: 503
Uncontrolled Keywords: occupazione alleata dell'Italia; politica anglo-americana per l'Italia; strategia mediterranea; Allied policy for Italy; Mediterranean strategy
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-STO/04 - Storia contemporanea
Aree tematiche (7° programma Quadro): SCIENZE SOCIOECONOMICHE E UMANISTICHE > Relazioni politiche ed economiche in Europa
Date Deposited: 09 Apr 2014 07:33
Last Modified: 08 May 2017 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/9726

Abstract

L’Italia è stata sottoposta a controllo alleato per un periodo di tre anni e mezzo, compreso tra la firma dell’armistizio dell’8 settembre 1943 e quella del trattato di pace del febbraio 1947. La storiografia italiana, al pari di quella anglosassone, ha dedicato nei decenni scorsi numerose opere di approfondimento tematico alle vicende dell’occupazione alleata, ma lo studio degli eventi dei quattro anni nei quali l’Italia si era trovata al centro della pianificazione strategica britannica prima, anglo-americana poi, e di un convulso dibattito interalleato incentrato sull’importanza relativa che la conquista della penisola avrebbe avuto nel contesto generale della guerra europea e nella ridefinizione degli equilibri geopolitici continentali del dopoguerra è stato invece indagato con minore puntualità. L’ipotesi di studio che si espone nella sezione di apertura del lavoro consiste in una rivalutazione del ruolo che l’idea dell’eliminazione prioritaria dell’Italia dal quadro bellico europeo ha svolto nella strategia complessiva elaborata dalla Gran Bretagna nel triennio iniziale del conflitto, e in una analisi del peso che questa stessa idea ha avuto nel consolidamento e successivo deterioramento delle relazioni con gli americani. Nella seconda si affronta invece uno studio delle modalità di applicazione della politica elaborata per l’Italia dai centri del comando anglo-americano che si incentra sul funzionamento della struttura istituzionale imposta dagli Alleati alla penisola occupata. L’analisi della politica alleata attraverso lo studio dell’interazione tra la sfera politica e quella militare degli organismi di Londra, Washington e Algeri - dapprima nella questione della scelta degli obiettivi strategici durante la prima fase di contenimento della guerra, poi nell’elaborazione dei parametri di riferimento per l’occupazione da imporre al nemico sconfitto e nel trattamento da riservare allo stesso, funge da collante per il dialogo tra le due metà complementari dell’opera.

Actions (login required)

View Item View Item