Grandone, Salvatore (2015) Struttura, imitazione, evento. La filosofia della vita in Henri Bergson. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
Tesi_Grandone_15marzo.pdf

Download (4MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Struttura, imitazione, evento. La filosofia della vita in Henri Bergson
Creators:
CreatorsEmail
Grandone, Salvatoresalvatore.grandone@gmail.com
Date: 16 March 2015
Number of Pages: 248
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Scuola di dottorato: Scienze filosofiche
Dottorato: Scienze filosofiche
Ciclo di dottorato: 27
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Di Marco, Giuseppe Antoniogiuseppeantonio.dimarco@unina,it
Tutor:
nomeemail
Giammusso, SalvatoreUNSPECIFIED
Date: 16 March 2015
Number of Pages: 248
Uncontrolled Keywords: Bergson Henri, Romano Claude, Badiou Alain, Ruyer Raymond, Simondon Gilbert, Storia della Filosofia, Filosofia della vita, Immagine, Analogia, Evento, Struttura, Neuroscienze, Bergsonismo
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 11 - Scienze storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche > M-FIL/06 - Storia della filosofia
Date Deposited: 14 Apr 2015 09:53
Last Modified: 03 Jun 2016 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10080
DOI: 10.6092/UNINA/FEDOA/10080

Abstract

In Francia si assiste da quasi vent'anni al costante aumento degli studi dedicati alla filosofia bergsoniana. Il fenomeno ha ormai assunto delle proporzioni significative. Le frettolose etichette (spiritualismo, irrazionalismo, vitalismo) sono state abbandonate a vantaggio di relazioni complesse, dove si cerca un dialogo fecondo tra l'oggi e Bergson. Tuttavia per comprendere l'attualità "di" Bergson senza contraddire l'attualità "per" Bergson è forse opportuno seguire il suo esempio, ossia cercare quell'immagine mediatrice e quei concetti che siano in grado di avvicinarci al centro della filosofia bergsoniana e di metterlo in relazione all'orizzonte contemporaneo. A tal fine il presente lavoro indaga la filosofia della vita in Bergson a partire dall'immagine mediatrice dell'onda interpretata alla lauce dei concetti di struttura, imitazione e evento. In questo modo si tenta di offrire una lettura "attuale" di Bergson che non forzi il suo pensiero e allo stesso tempo ne mostri il possibile contributo alla comprensione di alcuni problemi propri della fenomenologia ermeneutica dell'evento e delle più recenti riflessioni in ambito francese sui temi della vita e del vivente (Gilbert Simondon e Raymond Ruyer).

Downloads

Downloads per month over past year

Actions (login required)

View Item View Item