Piedisacco, Chiara (2015) Lo statuto della transessualità dal punto di vista bioetico. [Tesi di dottorato]

[img]
Preview
Text
TESI CHIARA PIEDISACCO.pdf

Download (1MB) | Preview
[error in script] [error in script]
Item Type: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Title: Lo statuto della transessualità dal punto di vista bioetico
Creators:
CreatorsEmail
Piedisacco, Chiarachiara.piedisacco@gmail.com
Date: 29 March 2015
Number of Pages: 167
Institution: Università degli Studi di Napoli Federico II
Department: Studi Umanistici
Scuola di dottorato: Scienze sociali
Dottorato: Sociologia e ricerca sociale
Ciclo di dottorato: 27
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
D'Antuono, Emiliadantuono@unina.it
Tutor:
nomeemail
D'Antuono, EmiliaUNSPECIFIED
Date: 29 March 2015
Number of Pages: 167
Uncontrolled Keywords: transessualità
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 14 - Scienze politiche e sociali > SPS/07 - Sociologia generale
Aree tematiche (7° programma Quadro): SCIENZE SOCIOECONOMICHE E UMANISTICHE > Cittadini nell'Unione Europea
Date Deposited: 07 Apr 2015 16:53
Last Modified: 20 Apr 2018 01:00
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/10188
DOI: 10.6093/UNINA/FEDOA/10188

Abstract

La ricerca è strutturata in quattro capitoli che affrontano la tematica da tre prospettive differenti: nella prima sezione della ricerca si elabora una breve ricostruzione storica delle vicende legate all'identità del transessualismo, con particolare riferimento alla situazione italiana e alla nascita della legislazione italiana che regola il cambiamento di sesso. Nella seconda sezione si ricostruisce e si analizza, a partire dalle coordinate socio-antropologiche acquisite, la condizione dei cittadini transessuali in Italia e le problematiche legate alla realtà della pressi giuridica che, nella pratica dell'applicazione della legge, limita sensibilmente la libertà dell'individuo. La terza sezione è dedicata alla riflessione relativa alla percezione del proprio vissuto e alle prospettive esistenziali che caratterizzano l'esperienza transessuale con particolare riferimento all'idea di una temporalità analoga al queer time teorizzato da J. HALBERSTAM (J. HALBERSTAM, In a Queer Time and Place, Transgender Bodies Subcultural Lives, New York 2005).

Actions (login required)

View Item View Item