Capasso, Emanuele (2016) Analisi computerizzata morforugosimetrica di proiettili in ambito medico-legale: nuove metodiche di analisi balistiche comparative in particolari scenari forensi. [Tesi di dottorato]

[img] Testo
Tesi Emanuele Capasso.pdf
Visibile a [TBR] Amministratori dell'archivio fino a 28 Aprile 2019.

Download (3MB) | Richiedi una copia
[error in script] [error in script]
Tipologia del documento: Tesi di dottorato
Lingua: Italiano
Titolo: Analisi computerizzata morforugosimetrica di proiettili in ambito medico-legale: nuove metodiche di analisi balistiche comparative in particolari scenari forensi
Autori:
AutoreEmail
Capasso, Emanueledott.capasso@gmail.com
Data: 31 Marzo 2016
Numero di pagine: 104
Istituzione: Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento: Scienze Biomediche Avanzate
Scuola di dottorato: Medicina preventiva, pubblica e sociale
Dottorato: Ambiente, prevenzione e medicina pubblica
Ciclo di dottorato: 28
Coordinatore del Corso di dottorato:
nomeemail
Buccelli, Claudiobuccelli@unina.it
Tutor:
nomeemail
Niola, Massimo[non definito]
Data: 31 Marzo 2016
Numero di pagine: 104
Parole chiave: Balistica, forense, firearm identification, IBIS, ballistic, Wavelet, Radon Trasform, sistema base di Haar, analisi di immagine, identificazione
Settori scientifico-disciplinari del MIUR: Area 06 - Scienze mediche > MED/43 - Medicina legale
Depositato il: 14 Apr 2016 09:34
Ultima modifica: 09 Nov 2016 10:10
URI: http://www.fedoa.unina.it/id/eprint/11068

Abstract

Lo studio dei reperti balistici (proiettile e bossolo) finalizzato all’identificazione dell’arma da sparo è strutturato sull’analisi delle modificazioni di forma e superficie subite nel corso delle diverse fasi della balistica (interna, esterna e terminale). Le indagini balistiche, nonostante i notevoli progressi culturali e tecnologici ottenuti a livello mondiale, sono universalmente strutturate sulla base dell’osservazione diretta da parte dell’esperto balistico. Detta modalità di analisi risente, pertanto, della soggettività di lettura da parte dell’esaminatore e ciò costituisce un limite rispetto alle esigenze di obiettività e ripetibilità richieste nell’ambito delle indagini svolte a fini di giustizia. Allo scopo di superare i limiti descritti si è messa a punto una nuova metodica di studio delle superfici di reperti balistici che impiega recenti progressi scientifici in ambito matematico applicati all’analisi di immagine, dando origine ad un utile strumento per la comparazione di reperti.

Actions (login required)

Modifica documento Modifica documento